13 Giugno 2021

Pubblicato il

S.S. Lazio, si complica la trattativa per Acerbi. Badstuber il piano B

di Redazione

C'è ancora distanza tra l'offerta della Lazio e la richiesta del Sassuolo. Ufficiale l'arrivo di Proto

Durmisi, Sprocati e Berisha sono i primi tre rinforzi ufficializzati dalla Lazio, che continua a lavorare sul mercato per migliorare la rosa a disposizione di Simone Inzaghi in vista della prossima stagione.

Dopo l'addio di Stefan de Vrij, i biancocelesti hanno assoluto bisogno di un difensore centrale. Tra gli obiettivi, com'è noto ormai da settimane, c'è Francesco Acerbi, centrale di provata affidabilità che da cinque anni veste la maglia del Sassuolo.

La trattativa, però, sembra essersi complicata negli ultimi giorni. Il Sassuolo non ha alcuna intenzione di abbassare la propria richiesta: 12 milioni di euro la cifra pretesa dalla società del patron Squinzi, che quando stabilisce una cifra è un osso duro con cui trattare, essendo a capo di una società con tutti i conti in ordine e non avendo nessun bisogno di liquidità.

La Lazio, dal canto suo, crede di aver fatto il massimo sforzo per un calciatore di 30 anni. Il ds Tare, infatti, nei giorni scorsi aveva provato ad inserire nella trattativa il cartellino di Danilo Cataldi come contropartita tecnica. Nell'ultima offerta, invece, è stato escluso il centrocampista, con la società del presidente Lotito che è arrivata ad offrire 10 milioni più bonus per arrivare a un totale di 12.

Una cifra, però, che il Sassuolo chiede soltanto di parte fissa, senza bonus. Fumata grigia, quindi, nell'ultimo incontro, con i neroverdi che non hanno accettato quest'ultima offerta presentata dalla Lazio. La distanza non appare sicuramente incolmabile, le parti restano in contatto ma la sensazione è che l'affare si sia veramente complicato.

I biancocelesti, infatti, stanno cominciando a prendere in esame un' eventuale piano b: si tratta di Holger Badstuber, ex difensore centrale del Bayern Monaco che ora è svincolato dopo l'ultima esperienza allo Stoccarda. L'interessamento di Tare può anche essere interpretato come un modo per mettere pressione a Squinzi, anche perchè la Lazio è forte della volontà del calciatore.

Il difensore vuole andare alla Lazio e sta spingendo per il trasferimento, tanto da non essersi presentato alle visite mediche con la società neroverde. Un gesto forte che testimonia la voglia di biancoceleste del calciatore che sta forzando la mano per convincere il Sassuolo a lasciarlo andare.

Nel frattempo la Lazio, con una nota sul sito ufficiale della società, ha ufficializzato l'arrivo di un nuovo portiere. Si tratta di Silvio Proto, calciatore belga classe 1983 che arriva a parametro zero dopo l'esperienza all'Olympiacos. Contratto triennale per lui, che andrà ad affiancare Strakosha nella rosa del prossimo anno.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento