06 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, sciopero. Virginia Raggi: La stragrande maggioranza non ha aderito

di Redazione

"I lavoratori delle aziende partecipate di Roma hanno ritenuto che non fosse giustificata una mobilitazione, lanciata dalle vecchie sigle sindacali"

"La stragrande maggioranza dei lavoratori di Roma non ha partecipato allo sciopero indetto dai sindacati: il 72% dei dipendenti Atac si è recato a lavoro, il 62% di quelli di Ama, addirittura il 90% in Zetema. Asili e scuole dell'infanzia sono rimasti aperti, salvo qualche rara eccezione. I lavoratori delle aziende partecipate di Roma hanno ritenuto che non fosse giustificata una mobilitazione, lanciata dalle vecchie sigle sindacali dopo aver rifiutato il confronto e soprattutto dopo aver ignorato quella mano che l'altro ieri avevo teso per evitare inutili disagi alla citta' e alle persone".

E' quanto fa sapere il sindaco di Roma, Virginia Raggi, sulla sua pagina Facebook. "Significa – ha spiegato – che i lavoratori credono nel nostro percorso di risanamento delle aziende: abbiamo salvato Atac dal fallimento e 11mila persone dal la perdita del posto di lavoro, impegnandoci a rilanciare un'azienda che ci hanno lasciato con un debito di 1,3 miliardi di euro.

Abbiamo messo in strada 400 bus e stiamo assumendo autisti per rilanciare il servizio per i cittadini. Questi sono dati incontrovertibili. Nessuno si sogna di attaccare il diritto di sciopero, anche se esercitato da una minoranza. Ma se l'attacco è politico è legittimo giudicare nel merito i motivi e l'opportunità di una protesta portata avanti dai vertici dei sindacati locali; non c'era alcun motivo per scendere in piazza.

Tanto più alla luce delle offerte di confronto avanzate dall'Amministrazione capitolina. Non ci siamo mai sottratti al dialogo, come dimostrano i risultati raggiunti insieme a quelle categorie sindacali che hanno messo al centro il merito e l'interesse dei lavoratori. Voglio citare come esempi i rinnovi dei contratti per i dipendenti capitolini e lo sblocco delle assunzioni in tutti i settori dell'Amministrazione, dalla scuola alla Polizia locale.

Sino a oggi nelle aziende partecipate capitoline non si è perso neanche un posto di lavoro. Abbiamo assicurato in ogni sede che vogliamo garantire i livelli occupazionali. La richiesta sindacale di oggi poggia quindi sul nulla. E a fare le spese di questa smania di protagonismo politico sono solo i cittadini". (Com/Zap/ Dire)

LEGGI ANCHE:

Roma, catturati nella notte due sospettati di essere autori omicidio Luca Sacchi

Omicidio Luca Sacchi, la famiglia: non usava droghe, era pulito, amava lo sport

Roma, Pd: Raggi rispetti i lavoratori, sciopero è diritto, sue parole indegne

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento