23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, Rifiuti. Radicali: Per Raggi sonora smentita UE su Inceneritori

di Redazione
"L'irresponsabilità delle istituzioni coinvolte rende la crisi dei rifiuti a Roma ancora più pesante e di difficile risoluzione"

"Premesso che come Radicali non siamo per nulla affezionati al sistema dell'incenerimento, anzi speriamo che nella Capitale venga avviato un serio e veloce lavoro per la modifica degli attuali impianti Tmb affinché non producano più CDR ma recuperino materiale secco, quanto accaduto oggi che dà la misura della serietàpoca degli attori istituzionali in campo.

La sindaca Raggi, che nei giorni scorsi aveva dichiarato urbi et orbi che l'Europa vietava sia la costruzione di nuove discariche che di inceneritori, oggi è stata sonoramente smentita da fonti della Commissione europea che hanno chiarito che non esiste alcun divieto, proprio come avevamo affermato noi. Ma non è tutto: durante il question time il Ministro Galletti- pur denunciando l'assoluta necessità di costruire impianti per la Capitale – ha avuto il 'coraggio' di non nominare mai un provvedimento tanto voluto sia da lui che da Renzi, ossia lo Sblocca Italia che prevedeva uno o più inceneritori nel Lazio.

Forse lo stesso Ministro non voleva tirare in ballo le responsabilità del Presidente Zingaretti? Ora, al netto delle strategie e tecnologie da utilizzare per rendere la Capitale autosufficiente appare chiaro come l'irresponsabilità delle istituzioni coinvolte renda la crisi dei rifiuti a Roma ancora più pesante e di difficile risoluzione". Così in un comunicato Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani.  (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo