16 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, Rifiuti. Bianchi: “Da Raggi non piano virtuoso ma presa in giro”

di Redazione
"La giunta Raggi annuncia che Roma passerà dal 42% attuale di differenziata al 48% a fine anno e al 70% nel 2021 a fronte di un obiettivo europeo del 65% nel 2030"

"Sarebbe certo un bene per i cittadini se la raccolta differenziata aumentasse davvero o davvero si riducessero i rifiuti. Peccato, però, che la giunta Raggi e i Cinque Stelle raccontino balle piuttosto che programmare gli investimenti e gli impianti necessari per gestire in modo corretto il ciclo dei rifiuti a Roma. Fin qui la giunta Raggi non ha presentato nessun piano operativo.

Non ha indicato quali impianti realizzare e, soprattutto, dove realizzarli. E ora la giunta Raggi annuncia che Roma passerà dal 42% attuale di differenziata al 48% a fine anno e al 70% nel 2021 a fronte di un obiettivo europeo del 65% nel 2030. In altre parole, Roma farebbe meglio e con ben nove anni di anticipo rispetto agli obiettivi europei. Il tutto, senza un progetto specifico. Più che un virtuosismo a noi questa sembra una presa in giro. E Roma non ha bisogno di essere presa in giro dai Cinque Stelle". Così in un comunicato Stella Bianchi, deputata del Partito democratico.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo