21 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma, presa a forbiciate dal convivente

di Redazione
Picchiata e minacciata di morte dal convivente, un egiziano di 36 anni: fermato dalla Polizia

Umiliata, picchiata e presa a forbiciate dal convivente durante l'ennesima lite scoppiata in casa. Quando gli agenti sono arrivati in via Stefano della Bella, nella zona del Casilino, a Roma, hanno trovato la donna ancora sulle scale che, in lacrime e sanguinante, ha riferito agli agenti di essere stata aggredita e ferita, con l'uso di un paio di forbici, dal convivente, egiziano di 36 anni, e che lo stesso era ancora in casa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La vittima ha riferito inoltre di essere stata anche minacciata di morte dall'uomo, il quale, dopo averla colpita, le aveva confidato che era già in possesso di un biglietto aereo per tornarsene nel suo paese. Dopo averla soccorsa, gli agenti sono entrati in casa e hanno trovato l'uomo che si stava lavando le mani in bagno. Identificato per W.B., è stato perquisito e trovato in possesso di un biglietto aereo per l'Egitto.

La donna, dopo essere stata medicata in ospedale, dal quale è uscita con una prognosi di 20 giorni per le ferite da taglio al torace e in altre parti del corpo, si è recata negli uffici di polizia per formalizzare la denuncia. Già in passato per due volte era dovuta ricorrere alle cure dei sanitari e in entrambe i casi, dopo le medicazioni, era stata dimessa con una prognosi di 20 giorni per ecchimosi in diverse parti del corpo. Terminati gli accertamenti, l'uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo