Roma, non pagava l’affitto: chiuso a Trastevere il locale di De Pedis

1

Risaliva al 2008 il primo ordine di cessazione dell'attività. Dopo una serie di rinvii e di ricorsi al Tar, nella giorntata di sabato gli uomini della Polizia Locale hanno apposto i sigilli al "San Michele", il ristorante di Luciano De Pedis, fratello dello storico boss della Banda della Magliana, Enrico De Pedis.

De Pedis, è emerso dalle indagini, non pagava l'affitto al Comune di Roma da diversi anni.

Il Tribunale amministrativo non si era tuttavia più espresso sul ricorso del proprietario, considerandolo di fatto estinto. In virtù di questo gli agenti del I gruppo sono potuti intervenire per sancire la chiusura definitiva del ristorante, nel quartiere Trastevere.

All'interno della stessa operazione, i caschi bianchi sono intervenuti per sanzionare un locale in Corso Vittorio Emanuele (ora chiuso) che effettuava somministrazioni abusive di cibi e bevande.