Roma, niente preferenziale per l’ultimo tratto del filobus a Laurentina

2

Il Consiglio del IX Municipio di Roma Capitale ha bocciato all'unanimità la corsia protetta per gli utlimi 750 metri del cosiddetto "corridoio della mobilità", che unisce la stazione Laurentina con Tor Pagnotta. In quel tratto, da viale dell'Umanesimo a piazzale Douhet, i bus dovrebbero infatti viaggiare in sede promiscua, ossia insieme ai mezzi privati.

Corridoio della mobilità, soddisfazione da FdI

"Il Consiglio – hanno dichiarato il consigliere comunale Andrea De Priamo e i consiglieri municipali Maurizio Cuoci, Massimiliano De Juliis e Simone Sordini (Fratelli d'Italia) – mette un punto definitivo su questa vicenda. Tale votazione, di buon senso nasce da un lavoro continuo nel corso degli anni di monitoraggio dei flussi del traffico e soprattutto di ascolto dei comitati di quartiere interessati da quest'opera in quel tratto di strada". 

Corrente (M5S): "Era una corsia frazionata in quattro o cinque punti"

"Intanto non si trattava neppure di una corsia preferenziale continua – ha spiegato il presidente della Commissione Mobilità del IX Municipio Giulio Corrente (Movimento 5 Stelle) – al contrario era una corsia frazionata in quattro o cinque punti: a causa degli incroci con strade come via dei Sommozzatori si doveva infatti interrompere". "La preferenziale – ha aggiunto Corrente – sarebbe stata un'altra cosa, ma comunque la soluzione migliore, a questo punto, è quella di puntare su semafori intelligenti che all'arrivo del filobus si attivino, per dargli la precedenza".

Leggi anche:

Corridoio Eur Laurentina – Tor Pagnotta, inaugurazione vicina

Blitz alla Regione Lazio, il Comitato No Corridoio occupa l'Aula