Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Ottobre 2020

Pubblicato il

Roma. Multiservizi, Tar Lazio respinge ricorso contro gara “a doppio oggetto”

di Redazione

La procedura di gara "a doppio oggetto", che prevede la creazione di una società a capitale misto pubblico-privato, è stata ritenuta legittima dai giudici amministrativi

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso contro la delibera di Roma Capitale che dispone una procedura di gara ad evidenza pubblica "a doppio oggetto" relativa al perimetro di attività di Roma Multiservizi. Lo fa sapere il comune di Roma in una nota. Il provvedimento, ritenuto legittimo dai giudici amministrativi, prevede la creazione di una nuova società a capitale misto pubblico-privato, controllata direttamente dal Campidoglio con il 51%, per la gestione dei servizi di interesse generale svolti in particolare negli istituti scolastici di Roma: pulizia nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali, manutenzione del verde e attività di accoglienza e sorveglianza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gara "a doppio oggetto" legittima e vantaggiosa

Questa soluzione consente la massima salvaguardia dei livelli occupazionali, un controllo più stringente sull'attività dell'azienda (oggi controllata al 51% da Ama) e sull'efficienza dei servizi rispetto alle risorse stanziate. Con la gara a doppio oggetto, sia l'individuazione del socio operativo privato che l'affidamento dei servizi saranno oggetto di una gara europea. La nuova azienda avrà la possibilità di vedere aumentare il volume di attività per i servizi generali svolti principalmente nelle scuole, con un incremento di circa 300 mila ore di lavoro.

E in prospettiva potrà attivare nuovi appalti. Per la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, in questo modo si salvano migliaia di posti di lavoro per migliaia di persone che nelle scuole della città si prendono cura dei nostri figli. Il Tar del Lazio ha dato ragione al Campidoglio, che ha portato avanti questo progetto nonostante i ricorsi e le polemiche.

Per Raggi si tratta della soluzione migliore per avere finalmente una società sana ed efficiente, in grado di erogare i servizi di cui la città ha bisogno. La sindaca ha espresso un ringraziamento ai lavoratori di Roma Multiservizi per l'impegno che hanno sempre dimostrato in questi anni.

Raggi commenta l'esito del ricorso

"Abbiamo tutelato i dipendenti di Roma Multiservizi, salvando migliaia di posti di lavoro. Il Tar del Lazio ci ha dato ragione: ha respinto il ricorso contro il nostro piano che prevede la creazione di una nuova società controllata al 51% dal Campidoglio, sana ed efficiente, in grado di offrire i servizi di cui la città ha davvero bisogno".

Così il sindaco di Roma su Facebook "Parliamo di migliaia di dipendenti che si occupano della pulizia, della manutenzione del verde e delle attività di accoglienza e sorveglianza nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali. Finalmente potranno immaginare un futuro più tranquillo per le loro famiglie.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Loro si prendono cura dei nostri figli tutti i giorni, il nostro compito è quello di tutelarli – ha aggiunto Raggi – Siamo andati avanti per la nostra strada nonostante i ricorsi e le polemiche di chi, negli anni, ha provato a strumentalizzare i lavoratori. In un colpo solo salvaguardiamo i livelli occupazionali e gettiamo le basi per la creazione di un'azienda più efficiente che offra migliori servizi ai cittadini. Ringrazio i dipendenti di Roma Multiservizi per l'impegno che hanno sempre garantito. Siamo al loro fianco".(Zap/ Dire) 

LEGGI ANCHE:

Inquinamento. Roma, 19 gennaio domenica ecologica: stop a tutti veicoli a motore

Allarme Ordine Medici, Regimenti: Roma sempre più rischiosa per strade al buio

Roma, Raggi annuncia nuovo "Concorsone": 1500 assunzioni, spazio ai Millennials

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento