19 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, insulti razzisti contro 2 giovani francesi sul bus, autista ferma il mezzo

di Redazione

Un uomo di mezza età, poco dopo la partenza dal capolinea, ha iniziato a insultare e inveire contro una scolaresca di studenti francesi a bordo del mezzo

Un episodio increscioso si è verificato ieri sera intorno alle 23.30 su un autobus Atac della linea 916, partito da piazza Venezia a Roma. Un uomo di mezza età, poco dopo la partenza dal capolinea, ha iniziato a insultare e inveire contro una scolaresca di studenti francesi a bordo del mezzo. Dopo alcuni minuti l'uomo, rivolgendosi a due ragazzi di colore e minorenni, ha iniziato a pronunciare epiteti razzisti e a urlare contro i due: "Negro di m… scimmia, tornatene al Paese tuo".

A quel punto altri viaggiatori hanno cercato di intervenire per placare gli animi ma all'altezza di Lungotevere in Sassia la situazione stava per precipitare e quindi l'autista, dopo aver cercato a sua volta di calmare l'uomo, si è visto costretto a fermare l'autobus alla prima fermata utile e contattare le forze di sicurezza. Le porte del mezzo si sono aperte dinanzi all'ospedale Santo Spirito e gli adolescenti, tra cui alcune ragazze in lacrime, hanno abbandonato il bus impauriti.

I poliziotti intervenuti con due pattuglie in breve tempo sul posto, hanno raccolto le testimonianze dei viaggiatori. Una ragazza sui 14 anni è stata colta da un attacco di panico, ma è stata tranquillizzata dagli amici e ha rifiutato l'accesso al pronto soccorso. 

Gli agenti hanno identificato e preso in consegna il responsabile dell'episodio.

L'Atac ha diramato un comunicato in cui condanna il razzismo, ringraziando l'autista che ha difeso i giovani passeggeri: "No al razzismo. Autista Atac interviene a difesa di due studenti stranieri aggrediti da un passeggero. Ringraziamo il nostro collega per essere intervenuto tempestivamente a difesa dei passeggeri a bordo del bus".

(Agenzia Nova)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento