23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, Gasparri: I grillini sognavano le funivie ma chiudono la Metro

di Redazione
"Si attendono segnali chiari da Piazzale Clodio. Non sono consentite distrazioni che segnaleremmo con dovizia di particolari"

"Sognavano le funivie hanno chiuso perfino la metropolitana. Si conclude in maniera miserevole l'epopea dei grillini a Roma, guidati dalla Raggi, la persona più incapace e irresponsabile che abbia calcato le scene del Campidoglio.

Durante la campagna elettorale promisero mirabolanti collegamenti sospesi nel vuoto, una serie di funivie che avrebbe dovuto rivoluzionare i collegamenti di Roma. Ora siamo al flop e al crollo perfino della limitata rete di metropolitane di cui dispone la città. Chiuse le stazioni di Piazza della Repubblica, di Piazza Barberini, di Piazza di Spagna.

Danneggiati i lavoratori e i turisti. La città nella miseria e nel caos. La Raggi è di fronte ad una alternativa: o se ne va o la dobbiamo cacciare, con la pacifica ma determinata volontà dei cittadini. Che fossero degli incapaci si era capito, ora c'è anche la possibilità che siano dei disonesti, come le vicende De Vito e di altri dimostrano.

E vogliamo sapere perché i ministri Fraccaro e Bonafede hanno mandato Lanzalone, super indagato, in Campidoglio? Quali sono i legami tra queste persone? Grillo conosceva Lanzalone? Perché non vengono interrogati i due ministri dalla Procura? Perché Pignatone non incalza l'amministrazione comunale e i membri del governo come dovrebbe fare?

Già alcuni settori politici sono riusciti a sfuggire a doverose indagini. Ora accadrà anche per i pezzi grossi grillini? Penso e spero di no. Si attendono segnali chiari da Piazzale Clodio. Non sono consentite distrazioni che segnaleremmo con dovizia di particolari". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI). (Vid/ Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo