19 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, Fuoco perenne nella Pineta di Castel Fusano. Intervenga il Governo

di Redazione

Il video riproduce immagini girate questo pomeriggio nella Pineta di Castelfusano, immagini che suscitano sgomento e rabbia

Ogni estate si ripropone puntuale il problema incendi nel Parco urbano Pineta di Castel Fusano, ma i continui episodi di questi giorni sono straordinari per l’estensione dei roghi. L’Assemblea Capitolina l’altro ieri ha approvato all’unanimità un Odg con cui si sottolinea la necessità di dichiarare lo stato di calamità naturale a seguito della situazione drammatica che sta colpendo l’area verde, popolata, lo ricordiamo, da una flora e fauna variegate: leccio, corbezzolo, lentisco, mirto, erica arboreo, ginepro fenicio, picchi, upupa, capinere, cinghiali, donnole, volpi, istrici e tassi, testuggini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I danni degli incendi sono pesantissimi poiché ci vorranno secoli per ricostituire il paesaggio originario. Virginia Raggi ha chiesto aiuto al Governo, ma non c’è tempo da perdere ancora, che si intervenga subito con adeguati e tempestivi provvedimenti per almeno tamponare la situazione d’emergenza che si sta manifestando.

Domenico Vulpiani, il Prefetto antimafia chiamato dal governo a risanare Ostia, ha esortato i suoi abitanti e i frequentatori del parco urbano più esteso della Capitale a “Non entrare nella pineta di Castelfusano; metteremo cartelli di divieto di accesso anche per pedoni e ciclisti, e chiunque venga trovato all’interno sarà allontanato dalle forze dell’ordine“, ha dichiarato il prefetto, dopo che un altro pironame è stato fermato, un 37enne di nazionalità irachena, scoperto in pineta con fiammiferi e altro materiale pronto ad appiccare un incendio.

Il video riproduce immagini girate questo pomeriggio nella Pineta di Castelfusano, immagini che suscitano sgomento e rabbia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento