Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Roma, fanno sesso con prostitute e le rapinano: 3 arresti

di Redazione
Sono stati eseguiti in due distinte operazioni, una in viale Palmiro Togliatti, l'altra sulla Tiburtina

Nella scorsa serata, in due distinte operazioni, gli agenti del Reparto Volanti della Questura di Roma hanno individuato, bloccato ed arrestato 3 rapinatori che, dopo aver consumato rapporto con due peripatetiche, le hanno rapinateIl primo intervento è scattato quando, poco dopo le 19.00, in Viale Palmiro Togliatti, una donna, dal limite della carreggiata ha richiamato l’attenzione di una volante di passaggio in quel momento, chiedendo aiuto.

In un forte stato di agitazione la donna ha raccontato ai poliziotti che una sua ‘collega’ era stata da poco rapinata da un uomo e che lo stesso era appena tornato sul posto con un altro uomo e la stavano picchiandoGli agenti si sono subito diretti nel luogo indicato e poco distante, in un fosso lungo il margine della carreggiata, sono giunti proprio nel momento in cui due uomini stavano strattonando una ragazza ed uno dei due aveva una borsa da donna, appena presa alla vittima.

Subito i due sono stati  bloccati dalla Polizia, nonostante abbiano  opposto una strenua resistenza per sfuggire alla cattura. La donna, ancora agitata, ha raccontato che poco prima, dopo aver consumato un rapporto sessuale con uno dei due, è stata strattonata e rapinata della borsa e che poco dopo lo stesso successivamente è tornato in compagnia dell’altro fermato per essere di nuovo aggredita con l’intento di violentarla palpeggiandola nelle parti intime ed asportarle ulteriore denaro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Così i due, successivamente identificati per D.I. e D.S., di 21 e 30 anni, entrambi nativi della Costa d’Avorio, sono stati accompagnati al commissariato di San Basilio e tratti in arresto per rapina in concorso, violenza sessuale e resistenza a Pubblico ufficiale.

Poco prima dell’una di notte, invece, è giunta al 113 una segnalazione di una rapina ai danni di una prostituta lungo la via Tiburtina. Sul posto gli agenti della Polizia di Stato hanno appreso dalla vittima che un uomo, dopo la prestazione sessuale, l’aveva minacciata con un coltello e rapinata del denaro per poi fuggire a bordo di una Fiat Stilo. Riuscendo inoltre a fornire i numeri della targa dell’autovettura. Un veloce controllo alla banca dati delle forze di polizia tramite la sala operativa della Questura di Roma ha permesso di risalire all’intestatario, risultato essere residente in zona San Cesareo e quindi, anche grazie all’ausilio di altri equipaggi inviati nelle vie limitrofe percorrendo le possibili strade che potevano condurre all’indirizzo dell’uomo, è stato individuato e bloccato lungo la via Casilina.

A bordo della macchina rinvenuto anche il coltello a serramanico con il quale ha minacciato la donna. S.M., romano di 36 anni, una volta portato al commissariato di San Basilio per formalizzare gli atti è stato riconosciuto dalla vittima, anch’essa presso gli uffici del commissariato per ufficializzare la denuncia. S.M. è stato quindi arrestato per rapina aggravata e denunciato in stato di libertà per porto abusivo di arma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo