23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, detenuti di Rebibbia a lavoro sulle strade di Torre Spaccata

di Redazione
La sindaca Raggi: "Si tratta di una sfida che abbiamo voluto lanciare, un’iniziativa importante che sta ottenendo ottimi risultati"
evasione johnny lo zingaro

Con le attività di pulizia delle caditoie e di rifacimento della segnaletica orizzontale a Torre Spaccata da parte di 24 detenuti di Rebibbia è proseguito questa mattina il progetto "Mi riscatto per Roma", realizzato da Roma Capitale e Ministero della Giustizia. I detenuti sono stati impegnati su via Mario Lizzani e via Ermanno Ponti in lavori di manutenzione stradale supportati da personale di Autostrade per l’Italia.

Prossimi appuntamenti con gli interventi dei detenuti a lavoro sulle strade

Nelle prossime settimane sono previsti interventi simili nei Municipi VI, XI XIII. Il Comune di Roma ha già avviato un progetto di reinserimento socio-lavorativo dei detenuti che sono stati impegnati in lavori di ripristino del decoro di parchi e giardini, occupandosi dello sfalcio e della pulizia di diverse aree verdi.

Detenuti a lavoro sulle strade, Raggi: sfida che abbiamo voluto lanciare
"Oggi – ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi – aggiungiamo un ulteriore tassello al progetto ‘Mi Riscatto per Roma’ dove i detenuti si impegnano e lavorano per la città e i suoi cittadini. Si tratta di una sfida che abbiamo voluto lanciare, un’iniziativa importante che sta ottenendo ottimi risultati. Da un lato diamo la possibilità ai detenuti di reinserirsi nella società, dall’altra diamo loro un’occasione per rendersi utili alla collettività".

Leggi anche:

Roma. Villa Massimo, riapertura vicina, detenuti puliscono i giardini

Da settembre i detenuti ripareranno le strade della Capitale

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo