18 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma, Colosseo, Turista 17enne stacca frammento colonna Anfiteatro

di Redazione

Continua la Task Force dei militari contro l'abusivismo commerciale e il degrado. Emessi 5 "Daspo urbani" e sorpresi 27 ambulanti abusivi

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro sono tornati in maniera energica e capillare ad ispezionare ogni angolo di strada tra Colosseo e Fori Imperiali, per contrastare fenomeni di illegalità diffusa, degrado e abusivismo commerciale.

L’assidua presenza lungo il perimetro dell’Anfiteatro Flavio ha permesso ai Carabinieri di sorprendere un turista, 17enne austriaco, mentre staccava un frammento laterizio di epoca romana dal colonnato esterno. Il giovane, che non si era accorto della presenza dei Carabinieri, ha poi tentato di occultare il “prezioso souvenir” all’interno dello zaino che portava al seguito. E’ stato immediatamente bloccato e denunciato a piede libero per impossessamento illecito di beni culturali appartenenti Stato.

Ad esito delle attività sono stati sanzionati 27 venditori ambulanti abusivi, cittadini del Bangladesh e del Senegal, nei confronti dei quali sono scattate sanzioni amministrative per complessivi 150.920 euro e il sequestro della merce trovata in loro possesso, oltre 700 pezzi tra aste per  selfie, powerbank, bottiglie di acqua, cappellini e biglietti per bus turistici) e la richiesta di emissione di 5 “Daspo Urbani” nei confronti di altrettante persone – tutti cittadini del Bangladesh – sorpresi a stazionare nelle aree di accesso e transito della fermata della metropolitana Linea B “Colosseo” limitandone la libera accessibilità e fruizione.

 

LEGGI ANCHE

Roma, Eur: Trovati due pitoni di 3 metri dentro due sacchi abbandonati

Dopo il nubifragio nella Capitale e i tombini chiusi, si contano i danni

Roma, Meloni: Fdi proseguirà battaglia per intitolare via ad Almirante

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento