FDI RILANCIA
Roma, Meloni: Fdi proseguirà battaglia per intitolare via ad Almirante
"Chi attacca il ricordo di Almirante sono gli stessi che hanno dedicato vie e piazze al maresciallo Tito, a Lenin, a Palmiro Togliatti"

"Non ci daremo per vinti, continueremo questa nostra battaglia perché Roma passa avere presto una via intitolata: 'Giorgio Almirante (1914-1988) Patriota'". Il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ribadisce e rilancia in un suo intervento pubblicato oggi sul quotidiano 'Il Tempo' la posizione di Fratelli d'Italia sull'intitolazione di una via a Roma al leader missino Giorgio Almirante.

"La vicenda dell'intitolazione di una strada di Roma a Giorgio Almirante- sottolinea Meloni- sarebbe solo una delle tante pagine grottesche dell'amministrazione grillina della Capitale d'Italia se non riguardasse la memoria di un grande uomo politico e la piccolezza di chi oggi vorrebbe ergersi a suo giudice morale e storico senza averne alcun titolo".

"'L'aula è sovrana' aveva commentato il sindaco Virginia Raggi, con una frase che suonava da citazione memorabile, per far intendere che la scelta non era sua, ma se cosi' aveva deciso il Consiglio comunale, era giusto prenderne atto. Peccato- osserva Meloni- che nel giro di poche ore le parole del sindaco si siano tramutate da memorabile citazione volteriana a pagliacciata mal riuscita".

"Ancora più grave- scrive Meloni nel suo intervento- è l'ipocrisia verso un politico che per 50 anni ha partecipato pienamente alla vita democratica di questa nazione esprimendo, con il MSI, politici e rappresentanti istituzionali. Anche a Roma, nell'aula del Campidoglio, e anche in Parlamento, in anni in cui persone che l'antifascismo lo avevano praticato veramente, non si sono mai sognate di considerare Almirante un intruso, indegno del panorama politico italiano".

"Oggi, dopo che trent'anni fa al funerale di Almirante parteciparono, tra gli altri, i comunisti Giancarlo Pajetta e Nilde Iotti, alcuni pensano di poter giudicare una vita così ricca d'amore per l'Italia utilizzando l'arma della censura e della malafede.

Quelli che attaccano il ricordo di Almirante e noi, colpevoli di volerne omaggiare l'importanza, sono gli stessi che hanno dedicato vie e piazze al maresciallo Tito, uno sterminatore di italiani, a Lenin, padre della sanguinaria dittatura comunista, a Palmiro Togliatti, che appoggiò l'occupazione di Trieste da parte dei comunisti di Tito, perché 'bisogna saper contestualizzare'. È la stessa ipocrisia- fa notare Meloni- che fa di Giorgio Bocca, Dario Fo, Eugenio Scalfari grandi punti di riferimento della cultura radical chic nonostante la loro passata adesione al fascismo".

"Evidentemente- conclude Meloni- l'ostilità del Partito Democratico e l'ignoranza incapace del Movimento 5 Stelle non si sono abbattute su Giorgio Almirante per il suo passato fascista ma per la gravissima colpa di non essersi piegato al pensiero unico dominante, di non essere diventato anche lui un nemico di parole e valori come Patria, Onore, Famiglia e - ci riflettano i grillini-Onestà". (Pol/ Dire)

LEGGI ANCHE

Roma, Raggi: "Nessuna via a Roma sarà dedicata a Giorgio Almirante"

La figlia di Almirante: "Allibita dall'ignoranza del sindaco Raggi"

Roma, Eur: Trovati due pitoni di 3 metri dentro due sacchi abbandonati

 

 


ARTICOLI CORRELATI
"Ci sono state tante persone ebree vicine ad Almirante che salvò la vita a Emanuele Levi. Lo nascose addirittura a Salò, con sua moglie e il suo bambino"
L'Aula Giulio Cesare aveva infatti votato la mozione di Fratelli d'Italia per intitolare una via a Giorgio Almirante
La giornalista racconta di aver subito un'aggressione verbale e di essere stata accerchiata e costretta ad andarsene
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"Sembra che la Sindaca e l'Assessora Mammì abbiano dimenticato i lavoratori che svolgono i servizi sociali educativi e quelli socio assistenziali"
Data di pubblicazione: 2020-03-31 11:57:27
2
"In un momento complesso e doloroso come quello che stiamo vivendo è doveroso fare il possibile per essere vicini alle famiglie e alle imprese della nostra Regione"
Data di pubblicazione: 2020-03-31 16:42:03
3
"Ho proposto di fare, quando tutto sarà finito, una commissione di inchiesta per verificare le responsabilità"
Data di pubblicazione: 2020-03-31 12:19:30
1
È quasi uno slogan, ormai: “niente sarà più come prima”. E Aldo Cazzullo, sul Corriere della Sera, annuncia anni durissimi
Data di pubblicazione: 2020-03-30 17:08:41
2
Dopo il nuovo monito di Mattarella, l’affondo del Premier Conte: “Vicini al punto di non ritorno”. E qualcuno nel Continente inizia a fare retromarcia…

Data di pubblicazione: 2020-03-31 08:36:35
3
"Entro la fine della settimana dovrebbero arrivare altre 100mila mascherine da smistare alle strutture capitoline e alle società partecipate"
Data di pubblicazione: 2020-03-30 12:45:40
4
"Le verifiche si fanno dopo, finita l'emergenza. Intanto zero burocrazia e zero perdite di tempo. 1000 euro a chi dichiara di averne bisogno. Subito!"
Data di pubblicazione: 2020-03-30 17:29:54
5
"E' significativo che il governo abbia sentito l'esigenza di intervenire solo dopo che gli organi di sicurezza hanno segnalato seri rischi per l'ordine pubblico"
Data di pubblicazione: 2020-03-29 18:36:55
1
"Hanno bloccato l’approvazione del nostro Piano utilizzo Arenili, il documento con il quale abbatteremo il famoso 'lungomuro' di Ostia"
Data di pubblicazione: 2020-03-05 20:18:24
2
Dichiarazioni non allineate e arrivano gli esposti penali. Nel tentativo di instaurare “il monopolio della verità”
Data di pubblicazione: 2020-03-27 16:39:49
3
"Ci stiamo battendo con forza per dire basta a degrado e abusivismo e per consentire ai cittadini di riappropriarsi di uno spazio pubblico e, soprattutto, di vedere il mare"
Data di pubblicazione: 2020-03-04 17:57:29
4
Recessione prolungata e balzo del deficit sono i presupposti di una ristrutturazione del debito “lacrime e sangue”
Data di pubblicazione: 2020-03-09 16:39:51
5
Meno di 2000 morti e quasi sempre con gravi patologie pregresse. Dati che non giustificano affatto tutto il resto
Data di pubblicazione: 2020-03-16 16:56:09
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]