Roma: arrestato rapinatore che si nascondeva nel suo bunker

1

La vicenda ha avuto inizio il 30 agosto scorso quando, due uomini con una pistola in pugno, introducendosi in un autosalone, hanno costretto il titolare a consegnare un orologio in oro, marca Daytona, del valore di 30 mila euro e tutto il denaro che questi aveva indosso. Fuggiti a bordo di uno scooter, i due malviventi sono stati inseguiti dalla vittima fino a via Casal Monastero, dove, attraverso un cancello sono riusciti a scappare nella campagna circostante.

La Polizia di Stato, chiamata dal malcapitato, dopo aver raggiunto la località segnalata, ha constatato la presenza di una costruzione, probabile domicilio di uno dei rapinatori. I poliziotti hanno così deciso di perquisire il manufatto dove hanno rinvenuto e sequestrato il casco e lo scooter utilizzato per la rapina. Da allora sono proseguite le indagini e, grazie agli indizi raccolti, gli agenti hanno ottenuto dal Tribunale un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di uno dei due malviventi, C.A., romano di 46 anni, a cui ieri hanno dato esecuzione. Circondata la sua abitazione, dotata di sbarra metallica e telecamere di sorveglianza, ieri gli uomini agli ordini del dott. Massimiliano Maset, hanno messo fine alla sua fuga arrestandolo. Proseguono le indagini per l'identificazione del suo complice.