07 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, Andrea Coia: ipotesi balaustra protettiva a Fontana di Trevi

di Redazione

È quanto proposto dal presidente della commissione Commercio del Comune di Roma, Andrea Coia

"Ipotizzare di collocare una balaustra, chiaramente installata dalla soprintendenza e in linea con i parametri di tutela previsti, per regolare gli accessi ed evitare lo stazionamento sulle scale della fontana. Questo per permettere anche agli agenti della Polizia locale di concentrarsi maggiormente sul contrasto all'abusivismo".

È quanto proposto questa mattina dal presidente della commissione Commercio del Comune di Roma, Andrea Coia, nel corso di una seduta in esterna della stessa commissione per verificare lo stato del commercio di strada, regolare e non, in alcune piazze del centro, soprattutto tra Campo de' Fiori e piazza Navona.

Sanzioni, sequestri e la proposta di istituire presidi fissi in alcune piazze storiche del centro per evitare il fenomeno dell'abusivismo. La proposta di presidi fissi di agenti della Polizia locale di Roma Capitale è arrivata anche da alcuni commercianti di Campo de' Fiori. "Ci sono rischi di incolumità pubblica in occasione dei quando si crea il fuggi fuggi degli abusivi – hanno detto – ma soprattutto un presidio di almeno un agente servirebbe come deterrente per gli abusivi".

La proposta è stata registrata dagli uffici capitolini e sarà approfondita. Per quanto riguarda il capitolo legalità, durante la mattinata gli agenti della Polizia locale che accompagnavano la commissione hanno sequestrato alcune bancarelle: quattro postazioni tra piazza San Pantaleo e via della Cuccagna ed una postazione fissa che vendeva abiti, cappellini e sciarpe a piazza del teatro di Marcello.

"Il sopralluogo in esterna- ha commentato Coia- è iniziato da piazza Sant Pantaleo dove c'erano quattro venditori abusivi di bigiotteria che la Polizia locale ha ritenuto di dover sanzionare, con il successivo sequestro della merce, come previsto dalla legge. Poi siamo passati a piazza Navona a verificare altre difformità e abusivismi presenti nell'area e a piazza del teatro di Pompeo dove abbiamo trovato un venditore fuori dalla localizzazione prevista che è stato fatto chiudere.

Infine siamo arrivati a Campo de' Fiori, che invece come esposizione e luci riteniamo essere un bel mercato, con un'offerta e una qualità abbastanza buona, anche se migliorabile, ed esempi di consumo sul posto che vorremmo vedere in tutti gli altri mercati di Roma".  (Agenzia Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento