Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2021

Pubblicato il

Roma, 25enne aggredisce la compagna incinta tentando di farla abortire

di Redazione
La giovane ha dichiarato che il compagno, dopo averla aggredita, l'aveva trascinata per i capelli scaraventandola giù per le scale

Due arresti della Polizia di Stato per due diversi episodi di violenza domestica, maltrattamenti in famiglia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sono stati gli agenti del reparto volanti e del Commissariato Prenestino ad intervenire ieri mattina in via delle Acacie per una segnalazione di lite in famiglia.

Su posto, i poliziotti hanno trovato una donna in stato di gravidanza, che lamentava dei dolori alla testa e presentava numerose ecchimosi al viso.

La giovane ha dichiarato che il compagno, dopo averla aggredita, l'aveva trascinata per i capelli scaraventandola giù per le scale.

La stessa lamentava dei dolori alla pancia, per cui veniva soccorsa nel vicino ospedale dove le veniva diagnosticata una sospetta frattura al setto nasale, con prognosi di 15 giorni.

Intanto gli agenti diramavano per radio la descrizione dell’aggressore che si era allontanato con la propria auto prima del loro arrivo.

Le indagini accertavano che la donna aveva presentato una denuncia per maltrattamenti lo scorso ottobre, inoltre le condotte violente dell’uomo venivano confermate dai vicini e dai conoscenti della donna.

Rintracciato dagli agenti del reparto volanti, l’aggressore, un 25enne, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata interruzione di gravidanza non consensuale.

Ancora un episodio di maltrattamento nei riguardi di una donna. Un cittadino bengalese di 47 anni, si era chiuso nell’abitazione della ex compagna, in via dei Ciceri, minacciando di farla saltare.

Fortunatamente la donna, con la figlia minore, era riuscita a scappare rifugiandosi in strada.

Grazie anche all’aiuto di una pattuglia dei vigili del fuoco, i poliziotti entravano nell’appartamento, bloccando l’uomo che li minacciava con un coltello.

Il bengalese, accompagnato negli uffici di polizia del commissariato Prenestino, è stato arrestato oltre che per maltrattamenti in famiglia anche per minacce aggravate a pubblico ufficiale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo