08 Aprile 2021

Pubblicato il

Risorse Umane: boom delle offerte di lavoro a Roma

di Redazione

L’attenzione che i dirigenti d’azienda riservano al capitale umano si fa ogni giorno più grande

L’attenzione che i dirigenti d’azienda riservano al capitale umano si fa ogni giorno più grande. Il mercato del lavoro sta, infatti, diventando sempre più competitivo e le imprese necessitano di personale adeguatamente qualificato, abile e competente.

Proprio per questo, quello del coordinamento e della gestione delle Risorse Umane, ossia del personale che presta servizio all’interno di un’azienda, è un settore estremamente ricco di opportunità, in tutta l’area di Roma e provincia.

I responsabili delle Risorse Umane, o Human Resources (HR), hanno il compito di garantire la migliore gestione possibile del personale dell’azienda, anche dal punto di vista amministrativo, rapportandosi costantemente con il capitale umano ed accompagnando le risorse in ogni fase del loro percorso lavorativo.

Nello specifico, gli addetti alla gestione del personale si occupano di:

organizzazione e conduzione dei colloqui di lavoro;

screening dei CV;

assunzione dei candidati che superano le selezioni;

training dei neoassunti;

analisi e valutazione delle performance lavorative delle risorse interne;

definizione delle politiche retributive; 

relazioni sindacali;

eventuali sospensioni dal lavoro con intervento della cassa integrazione guadagni;

eventuali licenziamenti.

Per chi opera nell’ambito delle Risorse Umane, è molto importante accertarsi costantemente che ogni dipendente si senta apprezzato, adeguatamente valorizzato ed in condizione di dare il meglio, in termini di produttività e motivazione.

I responsabili delle Risorse Umane hanno anche il delicato compito di monitorare la qualità dei rapporti umani all’interno dell’azienda, cercando di prevenire e risolvere conflitti in ufficio, disagi, tensioni, discriminazioni e prevaricazioni. Oltre alla selezione delle risorse, sono, infatti, fondamentali il loro mantenimento, sviluppo e valorizzazione in azienda.

Come diventare responsabile delle Risorse Umane

Per operare in questo ambito è richiesto un iter formativo specifico. Tra i titoli più richiesti c’è la laurea in psicologia o in ambito umanistico, corredata da un Master in Risorse Umane e da uno o più corsi di specializzazione, disponibili anche in modalità e-learning.

È richiesto, in buona sostanza, un giusto mix di cultura umanistica e business. Pertanto, è necessario disporre di un’adeguata formazione anche in ambito economico e giuridico.

Per chi aspira a fare carriera nel settore delle Risorse Umane, è fondamentale disporre di:

buone doti organizzative e di pianificazione;

ottime capacità di ascolto;

approccio empatico;

spiccate competenze comunicative;

buone capacità di negoziazione.

È fondamentale avere una grande passione per le persone ed il desiderio di contribuire allo sviluppo del loro talento, oltre a competenze relative alla psicologia, per capire appieno chi si ha di fronte, andando oltre le apparenze e sapendo cogliere ed interpretare efficacemente i segnali che le persone trasmettono in vario modo.

È altresì necessario avere una buona dimestichezza con i sistemi informatici, poiché, a lato pratico, è previsto l’uso quotidiano di dispositivi informatici per lo svolgimento di un gran numero di attività, tra cui, ad esempio, il calcolo delle retribuzioni, l’elaborazione delle buste paga e la gestione dei dati amministrativi.

Quali sono le prospettive di carriera?

Ai neolaureati viene, in genere, assegnata la mansione di addetti alla gestione del personale. A livello di carriera, si può aspirare a diventare direttori del personale, arricchire la propria area di intervento e specializzarsi in uno o più ambiti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento