Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2021

Pubblicato il

Rifiuti. Roma, Nanni: Commissariare Raggi per manifesta incapacità

di Redazione
Le foto e i video delle strade invase dai rifiuti che stanno facendo il giro del mondo sono la certificazione del fallimento di questa Amministrazione

"La situazione sui rifiuti a Roma è fuori controllo e siamo di fronte ad un'emergenza che ha raggiunto livelli mai visti prima". Ad affermarlo in una nota è Dario Nanni, ex appartenente al Pd, ora coordinatore di Roma e Provincia di Italia in Comune. "I romani sono stanchi di vedere la loro città ridotta ad una discarica a cielo aperto. Le foto e i video delle strade invase dai rifiuti che stanno facendo il giro del mondo sono la certificazione del fallimento di questa Amministrazione incapace di dare risposte concrete e garanzie per il futuro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Da Borghesiana a Prati, da Tor Sapienza a Montesacro, da Primavalle a Portuense il quadro è desolante: marciapiedi impercorribili, strade parzialmente impraticabili, discariche a cielo aperto, cassonetti sommersi dai rifiuti", osserva Nanni. "I romani non possono più sopportare questa situazione di degrado, ma soprattutto non sono più disposti ad accettare l'incompetenza di questa Amministrazione che dopo due anni e mezzo dal suo insediamento non ha prodotto uno straccio di soluzione a questa quotidiana emergenza.

Da mesi continuiamo a ripetere di chiudere il ciclo dei rifiuti, di aumentare la differenziata, di coinvolgere i privati nella raccolta di carta, vetro e plastica, di effettuare controlli a tappeto su chi non paga la tassa sui rifiuti, su chi li getta per strada, su chi vive in immobili non accatastati e su chi affitta illegalmente queste strutture.

Zero risultati. In un Paese normale – conclude Nanni – il Governo già sarebbe intervenuto con l'unica soluzione possibile: commissariare la Raggi per manifesta incapacità nominando un commissario straordinario per l'emergenza rifiuti che attui un piano eccezionale per riportare la Capitale alla normalità". (Dire)

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo