Pubblicato il

Riccardo Muti concede il bis del Va Pensiero

Il debutto all'Opera di Roma di Nabuccodonossor

Infrangendo ancora una volta le consuetudini dell'Opera lirica, il maestro Riccardo Muti ha concesso anche ieri sera a furor di popolo, il bis di ''Va pensiero'', al terz'atto del ''Nabuccodonosor'' di Giuseppe Verdi, che ha debuttato ieri sera all'Opera di Roma. ''Siamo molto onorati – ha detto il maestro parlando brevemente al pubblico – della vostra simpatia e delle vostre richieste di bis''. Poi ha aggiunto alcune battute spiritose verso il pubblico, e ha cominciato a dirigere, mentre dal Loggione cadeva una pioggia di volantini colorati, che inneggiavano a Giuseppe Verdi e insieme a Riccardo Muti (''Riccardo Muti senatore a vita''): Ricccardo Muti non e' nuovo a simili ''tradimenti'' delle consuetudini dell'Opera. Il 12 marzo del 2011 al teatro dell'Opera di Roma, il ''Nabuccodonosor'' di Verdi divenne l'elemento centrale del Bicentenario dell'Unita' d'Italia. Muti, interrotto dagli applausi e dalle richieste di bis, parlo' al pubblico per alcuni minuti, criticando fortemente i tagli al Fondo unico per lo spettacolo (Fus) che minacciavano duramente la vita degli artisti e lo sviluppo della cultura in Italia. Anche allora Muti concesse il bis, e anzi invito' tutto il pubblico a cantare insieme a lui le strofe del ''Va pensiero''. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi