17 Aprile 2021

Pubblicato il

Regione Lazio, Lombardi: “In 5 punti il sostegno a famiglia e lavoro”

di Redazione

"Le ultime misure del programma sono mirate alla tutela dei cittadini e, in particolare, dei nostri nonni"

Roberta Lombardi, candidata alla Presidenza della Regione Lazio per il M5S, scrive su Facebook alcuni punti del suo programma di governo:

"Per ripartire, insieme, ho preparato un piano di 5 passi da compiere nei primi 6/12 mesi di governo alla Regione Lazio, quando saro' eletta presidente. Queste che vi elenco, sono le ultime misure del programma. Si tratta di azioni mirate alla tutela dei cittadini e, in particolare, dei nostri nonni".

Ecco nel dettaglio le proposte:

1. Blocco immediato delle cartelle esattoriali per tributi regionali e trasformazione dell'ufficio del difensore civico regionale in un ufficio a difesa del cittadino contro la riscossione iniqua. Personalmente non mi fido di un governatore uscente come Zingaretti, che in 5 anni invece di risanare la sanita' pubblica ha regalato soldi e soldi alle cliniche private e alle banche. Il suo e' stato un approccio improduttivo, a danno della popolazione laziale. Pertanto, in materia fiscale, sara' mia premura bloccare la riscossione delle cartelle esattoriali regionali (come quella sul bollo auto) e svolgere un accurato monitoraggio per verificare se ogni soldo chiesto dalla Regione ai cittadini sia veramente dovuto o non vi siano errori a scapito delle famiglie o delle imprese". 

"2. Al blocco delle cartelle, affiancherò la trasformazione dell'ufficio del difensore civico regionale, che oggi è praticamente improduttivo, in un ufficio a difesa del cittadino del Lazio contro l'ingiusta riscossione tributaria attraverso l'assunzione di giovani avvocati che avranno il compito di controllare le cartelle esattoriali e dare informazioni certe e rapide sulla correttezza delle cartelle o indicare come ricorrere. Bastera' mandare una mail e in tempo massimo di una settimana il cittadino saprà quali sono i suoi diritti".

"3. Bonus badanti. Con me alla guida del Lazio sarà la Regione a prendersi cura dei più deboli, degli anziani e dunque dei nostri nonni. Sara' istituito un fondo per l'erogazione di un bonus per l'assunzione di badanti, che sarà proporzionale all'Isee dichiarato da ciascuna famiglia. Insomma, sotto una certa soglia interverrà direttamente l'ente a sostegno del nucleo familiare".

"Queste ultime misure completano il piano di 5 punti studiato per tornare ad essere vicini ai cittadini. Potete leggerle una ad una nel cartello qui sotto. Questo è quello che vogliamo fare nel Lazio, così vogliamo cambiare le cose!".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento