22 Ottobre 2021

Pubblicato il

Rc auto: la comparazione è l’arma vincente per il risparmio

di Redazione
Per chi è a caccia di un'offerta conveniente è importante valutare quel che è in grado di offrire il mercato, soprattutto in termini economici

L'obiettivo principale di chi acquista una Rc auto è quello di risparmiare.

Per chi è a caccia di un'offerta conveniente è importante valutare quel che è in grado di offrire il mercato, soprattutto in termini economici. In questa analisi ci aiuteranno i broker di www.MioAssicuratore.it, l’innovativo portale di comparazione polizze online.

La soluzione più diretta e immediata è quella che ci consente di confrontare tutta una serie di preventivi, valutando costi e qualità del prodotto.

L'operazione in se non è affatto semplice, il confronto infatti occupa tempo e la ricerca fra le  tante compagnie presenti sul mercato, se fatta con il metodo tradizionale, necessita di un'ampia dose di pazienza.

La parola d'ordine in ogni caso è 'confronto'.

Si può optare per una prima ipotesi, che prevede la ricerca fra le singole compagnie valutando il contatto diretto – telefonico o presso la sede – oppure cercando su internet i siti societari per chiedere i preventivi e valutare le offerte, o una seconda ipotesi che propende per l'utilizzo di portali specifici, specializzati nella comparazione di rc auto, comunemente conosciuti come comparatori on line.

La rete internet è ricca di aggregatori e, come sempre, ci consente di risparmiare tempo e denaro: il servizio di comparazione Rc auto è l'occasione perfetta per valutarne i benefici.

L'innovazione, anche in termini di ricerca, è una grande opportunità per imprese ed assicurati.

"Stiamo assistendo ad uno sviluppo delle tecnologie senza precedenti nella storia. E questo fenomeno sta cambiando l'offerta di prodotti assicurativi e i comportamenti di acquisto delle persone, sempre più attive sul web nella ricerca di informazioni” ha sottolineato il presidente ANIA, Maria Bianca Farina, nel corso dell'Insurance Day organizzato da MF a Milano.

"Per quanto riguarda il mercato – ha spiegato Farina – sta cambiando la competizione tra compagnie, competitor tradizionali e nuovi player tecnologici. Il settore, per essere sempre competitivo, è obbligato ad innovare: si impongono nuovi modelli di business e nuovi strumenti.

Inoltre, l'utilizzo della tecnologia accresce l'accessibilità ai servizi assicurativi generando così maggiore consapevolezza e coscienza dei rischi da parte degli assicurati. Ciò diminuisce la rischiosità e di conseguenza i costi".

"Solo per fare un esempio, la presenza di black box sulle auto riduce del 20% il rischio di incidente – ha proseguito Farina -. Si tratta quindi di una grande opportunità. In tale contesto le compagnie, il cui obiettivo è sempre quello di proteggere la società e in questo modo rendere il Paese meno vulnerabile, svolgono un ruolo fondamentale, a patto che valorizzino nel modo migliore l'innovazione, valutando tutte le possibili forme di business, rendendo i clienti più consapevoli dei propri bisogni e più soddisfatti dei servizi, facendo emergere il fondamentale ruolo di consulenza e servizio delle reti".

In Italia sempre più persone si rivolgono ai comparatori per acquistare la polizza più adeguata.

I comparatori, inserendo i dati una sola volta, sono in grado di farci avere in pochi minuti i preventivi di oltre 20 compagnie. Preventivi completi con tanto di prezzi e dettagli specifici sull'assicurazione.

L'utilizzo dei comparatori è facile e intuitivo, ed è l'arma vincente per chi è a caccia del risparmio.

A sottolineare la propensione degli italiani per gli acquisti sul web della copertura assicurativa per la propria vettura è l'ANIA, che lascia ai numeri la portata della scelta.

Nel 2013 era il 14% a dimostrare interesse per la ricerca on line. Una percentuale che è cresciuta molto, balzando al 33% nel 2016.

Il report ANIA sottolinea inoltre che le polizze RC Auto sono i prodotti assicurativi più acquistati

"Il 40% circa dei clienti possiede più di una polizza – si può evincere dalla lettura dell'indagine –  ed è sempre più semplice e frequente il passaggio da una compagnia all'altra. Più di un quarto degli assicurati (27% nel 2014) ha cambiato impresa di assicurazione, soprattutto nella RC Auto, a conferma della dinamicità ed estrema competitività del mercato".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo