12 Maggio 2021

Pubblicato il

PUP Giulio Agricola, mozione per messa in sicurezza del cantiere

di Redazione

Approvata e votata all'unanimità la mozione in occasione della seduta consiliare di ieri: primo passo verso la vittoria

“È stata approvata e votata all’unanimità una mozione (a firma del consigliere Matronola, Forza Italia, ndr) che chiede alla presidente del Municipio VII Susi Fantino e all'assessore e vicepresidente Francesco Morgia di attivarsi per richiedere urgentemente al Comune la pulizia del cantiere di viale Giulio Agricola e la sua messa in sicurezza chiedendo anche di fissare una manutenzione periodica” – come spiegano gli esponenti del Coordinamento Salviamo Giulio Agricola, che lo scorso 10 Maggio hanno ‘festeggiato’ i 4 anni di scempio del cantiere del PUP, sul loro profilo Facebook.

Da quanto apprendiamo, durante la seduta consiliare municipale di ieri, è stata anche fatta richiesta di velocizzare le procedure per “il contenzioso che verte tra la ditta e il Comune di Roma Capitale e di procedere al più presto alla rimozione totale del cantiere con il conseguente ripristino dei luoghi” – prosegue la nota del Coordinamento.

Una vittoria, quella dell’approvazione della mozione, che giunge dopo anni di battaglia da parte dei cittadini, residenti e del Comitato, non senza qualche difficoltà, anche in occasione della stessa seduta consiliare. Ma l’annuncio è chiaro: “Il nostro impegno – dichiara il Coordinamento – continuerà fino a quando non sarà scritta la parola fine a questa assurda storia e la mozione di oggi èun altro piccolo passo avanti. Ora il Sindaco e l'assesore capitolino competente, trovino al più presto una soluzione definitiva a questo caso e soprattutto rispondano nel più breve tempo possibile a quelle migliaia di cittadini del quartiere che aspettano da 4 lunghi anni una risposta”.

Dello stesso avviso Luca Sferrazza, coordinatore della Lista Marchini in VII Municipio, che dichiara: “Ora ci auguriamo che quest'atto di indirizzo non cada nel vuoto e che l'amministrazione si decida a intervenire". Lo dichiara in una nota Luca Sferrazza, coordinatore della Lista Marchini per il VII Municipio. Come fa sapere lo stesso Sferrazza, inoltre, “da 4 anni il Comune e il Municipio fanno melina su responsabilità e competenze lasciando un intero quadrante in preda al degrado e all'insicurezza: l'autorizzazione di occupazione suolo pubblico è scaduta da ben due anni e il cantiere è ancora fermo a indagini archeologiche mai effettuate. Ora il Sindaco Marino e gli assessori competenti revochino la convenzione alle due ditte coinvolte come previsto e restituiscano il quartiere ai cittadini, garantendo la manutenzione e il decoro". 

In buona sostanza, i residenti nonché gli esponenti del Coordinamento chiedono non solo di mettere fine ad uno scempio che si protrae da oltre 4 anni, ma anche di mettere la parola fine ad una speculazione che non riguarda solo il cantiere di viale Giulio Agricola, ma molti altri in tutta Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento