25 Settembre 2021

Pubblicato il

Polizia sventa colpo in villa alla Borghesiana

di Redazione
I malviventi dopo aver manomesso l'impianto di allarme stavano letteralmente "smurando" la grata di una finestra

Furto sventato questa notte in una Villa in zona Borghesiana. Gli agenti della Polizia di Stato hanno bloccato in flagranza di reato una ''banda'' che stava cercando di entrare in una villa di via Siniscola. Composto da 5 persone, 4 uomini ed una donna tutti di etnia rom, il gruppo – munito di arnesi atti allo scassoè stato bloccato dagli agenti del Reparto Volanti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I malviventi dopo aver manomesso l'impianto di allarme stavano letteralmente "smurando" la grata di una finestra. All'intervento dei poliziotti la banda ha cercato la fuga in diverse direzioni, ma tutti e 5 i componenti sono stati raggiunti e bloccati. Di età compresa tra i 18 e 48 anni, sono stati arrestati per il reato di rapina impropria e tentato furto aggravato in abitazione.

A quest'episodio vanno aggiunti altri 7 arresti effettuati dalla Polizia di Stato in questa domenica nella capitale. In via Gaspara Stampa, a Monte Sacro, sono stati bloccati 2 ladri – un georgiano ed un ucraino entrambi di 40 anni – sorpresi al 4° piano di uno stabile dopo che erano riusciti ad entrare in un appartamento forzando la porta d'ingresso.

Gli agenti hanno poi trovato nella camera da letto anche un frullino ancora caldo, che i due malviventi avevano usato per aprire una piccola cassaforte; dopo essere stati accompagnati in Commissariato sono stati arrestati.

In via dell'ippodromo, nella zona di Tor di Valle, è finito in manette un rumeno di 27 anni che aveva "occupato" una struttura dell'Acea; al momento dell'identificazione l'uomo ha aggredito i poliziotti colpendo al volto un agente del Commissariato Spinaceto. Dal controllo è emersa a suo carico la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla P.G..

In zona Termini è stato invece arrestato un uomo di 32 anni, anch'egli cittadino rumeno, che deve scontare 1 anno di reclusione per una vecchia condanna. Al Casilino in manette 3 spacciatori sorpresi con 12 dosi di cocaina; nella circostanza i giovani sono stati fermati per un controllo e trovati in possesso della droga.

Per loro, 2 italiani ed un ucraino, è scattato l'arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Infine due giovani polacche, entrambe 18enni, sono state fermate in via del Corso in quanto responsabili del furto di un orologio e di alcuni cosmetici all'interno di un negozio. Accompagnate negli uffici di Polizia anche per loro è scattato l'arresto.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo