Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2022

Pubblicato il

Il 25 settembre si vota

Politiche, chiude la campagna elettorale: ecco gli ultimi fuochi

di Mirko Ciminiello
Per i partiti e le coalizioni che si contendono Palazzo Chigi scatta il silenzio pre-urne: ora la palla passa agli Italiani, ma i sondaggi prevedono un’astensione da record
Elezioni Politiche
Elezioni Politiche

Test per l’esame di giornalismo sulla chiusura della campagna elettorale per le Politiche del 25 settembre. Il candidato consideri che:

Elezioni Politiche
Elezioni Politiche

a) Giorgia Meloni, presidente di FdI e grande favorita di queste elezioni, ha affermato, come riporta Il Messaggero, che «costruiremo una Nazione fondata sul merito». Dopotutto, dalla Lega ai Lego è un attimo.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

b) Ci informa il Corsera che il segretario dem Enrico «Letta punta sulla spinta dei sindaci del Pd». Perché è l’unico modo per far muovere il suo pulmino elettrico.

Enrico Letta
Enrico Letta

c) Carlo Calenda, leader di Azione e del Terzo Polo, come rileva Sky TG24 ha assicurato che «supereremo anche la Lega». E le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare.

d) Scrive Il Giornale che a Giuseppe Conte, presidente del M5S, è stato chiesto: «Rigassificatori a Piombino: sì o no?» Al che l’ex Avvocato del popolo ha risposto: «No, preferiamo quelli temporanei galleggianti». Proprio come il rigassificatore di Piombino.

Giuseppe Conte preoccupato
Giuseppe Conte

Gli altri protagonisti della campagna elettorale per le Politiche

e) A proposito di Giuseppi, Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha rivelato al Giornale che «averlo mandato a casa resterà per sempre uno dei più alti servizi che ho reso al mio Paese». Il che è tutto dire.

Matteo Renzi accigliato
Matteo Renzi

f) Il segretario del Carroccio Matteo Salvini, come riferisce l’ANSA, ha dichiarato che nell’eventuale futuro Governo di centrodestra «non vedo ruoli per Draghi». A parte come cavalcature in House of the Dragon.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

g) Luigi Di Maio, numero uno di Impegno Civico, è tornato a spingere via social sul Salario Equo, «una misura da fare affinché ognuno venga pagato per quanto vale davvero». Bisogna riconoscere che è encomiabile la sua voglia di lavorare gratis.

Luigi Di Maio, campagna elettorale
Luigi Di Maio

Ciò posto, il candidato ha cinque secondi per spiegare come mai, secondo i sondaggi, alle Politiche 2022 il “primo partito” sarà l’astensionismo.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo