Pidocchi: cause, prevenzioni e cure

4

I pidocchi sono un annoso problema che affligge i bambini di tutte le scuole, soprattutto con l'aumento delle temperature. Ogni anno la pediculosi colpisce oltre un milione e mezzo di bambini fra asilo, elementari, medie e superiori. Il problema però non è solo dei più piccoli, perché tutti possono contrarre i pidocchi in luoghi pubblici come treni e mezzi di trasporto, cinema e teatri, piscine e palestre. Nonostante la grande diffusione del fenomeno, c'è spesso molta confusione sulla sua natura, le sue cause e i possibili trattamenti, quindi approfondiamoli nel dettaglio.

Cosa sono i pidocchi
I pidocchi sono insetti parassiti di colore biancastro che si nutrono del sangue degli organismi di cui infestano capelli e peli. I pidocchi del capo si distinguono da quelli del corpo o dalle piattole, hanno un ciclo vitale di circa un mese e non sopravvivono a lungo lontano dall'ospite. I pidocchi depongono sul cuoio capelluto minuscole uova dall'aspetto simile a forfora, ma che a differenza di questa aderiscono fermamente a pelle e capelli. Il contagio avviene solo per contatto diretto fra persone o con effetti personali come pettini e asciugamani su cui si trovano le uova, poiché i pidocchi non saltano e non volano, al contrario di credenze popolari. I sintomi del contagio da pidocchi sono il prurito e la presenza di puntini chiari fissi fra i capelli osservabili con una lente di ingrandimento.

Trattamenti per curare la pediculosi
Esistono moltissimi rimedi per la cura della pediculosi. Si hanno rimedi chimici come shampoo, creme e gel a base di permetrina, e antiparassitari spray che uccidono i pidocchi per soffocamento. Ma esistono anche rimedi fisici, come la rimozione dai capelli bagnati con pettini a denti fitti o l'utilizzo di phon e piastra per ucciderli con il calore. Infine abbiamo rimedi casalinghi, come la maionese e l'aceto di mele. Per approfondire l'argomento e trovare informazioni dettagliate su tutti i trattamenti possibili, consigliamo di consultare il sito Donnad.it che offre tutti i consigli utili su come eliminare i pidocchi e le loro uova.

Le cause dei pidocchi
Le infestazioni di pidocchi si verificano in ambienti con sovraffollamento, tipicamente fra le classi sociali meno abbienti e in presenza di capelli sporchi. Quando una persona è stata contagiata, però, può trasmettere i pidocchi anche ad altri a prescindere dalle loro condizioni di igiene personale. Infatti, i pidocchi si attaccano per contatto anche ai capelli puliti.

Come prevenire i pidocchi
Prevenire l'insorgenza di pidocchi di per sé è impossibile, ma si possono sensibilizzare bambini e colleghi al problema, disincentivano lo scambio di oggetti personali, i contatti con i capelli, e l'accumulo di vestiti e copricapi negli spogliatoi e negli attaccapanni comuni. I bambini in età scolare e i membri delle loro famiglie devono essere controllati periodicamente per riconoscere il problema tempestivamente prima di diffondere il contagio.