20 Settembre 2021

Pubblicato il

Piazza Vittorio: Multa a commerciante per rifiuti sul marciapiede

di Redazione
L'Assessore alla Sostenibilità ambientale, Paola Muraro: "Aumenteremo i controlli e le sanzioni contro chi sporca la città"

Mi è passata sotto gli occhi, una simpatica frase che sintetizza alla perfezione un progetto di sensibilizzazione, concepito per il corretto vivere civile e il rispetto reciproco, oltre che dell'ambiente. L'iniziativa, promossa dal comune di Castelbuono, una località collinare situata nelle vicinanze di Palermo, ha un motto: "A munnizza nun fa biddizza". Il senso è piuttosto semplice da intuire. Evidentemente, non è stato questo il pensiero di un commerciante, che ha seguito piuttosto, un atavico richiamo alla libertà,  fino a fare della madre terra, in questo caso Piazza Vittorio, la sua personale proprietà, nonostante il monito lanciato dall' Assessore alla Sostenibilità ambientale, Paola Muraro: "Aumenteremo i controlli e le sanzioni contro chi sporca la città". Fatto ne è, che il nostro uomo libero, ha rapidamente visto sfumare dalle sostanze altrui (tra poco si scoprirà il perchè), 625 euro, come conseguenza di una sanzione comminata dai Pics (Pronto Intervento Centro Storico – Decoro Urbano), per aver abbandonato sul marciapiede, un ingente quantitativo di rifiuti e legname.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gli agenti della Municipale, hanno reso noto che l'uomo, originario del Bangladesh, sprovvisto di documenti, una volta condotto in Questura, ha dichiarato di lavorare per conto di un'attività che ha sede in via Carlo Alberto. L'arcano è dunque svelato: la titolare dell'esercizio, a causa del senso di libertà incondizionato dell'incauto dipendente, ha assistito in men che non si dica, al decollo di non poche banconote proprie, neanche fosse un gioco di prestigio di Dynamo – Magician Impossible. "A munnizza nun fa biddizza". Dopo quanto è accaduto, dimenticarlo sarà difficilissimo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo