Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2022

Pubblicato il

Senigallia

Padre tenta di salvare il figlio steso sui binari: investiti entrambi da un treno merci

di Alice Capriotti
Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco, i sanitari del 118 e la Polfer che ha aperto subito le indagini per indagare sull'episodio
Ambulanza

Nella mattinata di oggi, 18 agosto, un uomo e suo figlio sono stati investiti e uccisi da un treno merci poco più avanti della stazione di Senigallia, comune della provincia di Ancona.

La vicenda

I due uomini, originari di Perugia, si trovavano a Senigallia per trascorrere le vacanze estive. Secondo le prime ricostruzioni il 26enne, che soffriva di crisi depressive, stava minacciando di togliersi la vita, scendendo sui binari. Il padre allarmato lo ha raggiunto per salvarlo, ma in quel momento il treno li ha investiti entrambi.

Il ragazzo, secondo la ricostruzione degli uomini del compartimento Polfer di Ancona, avrebbe iniziato a correre in direzione del convoglio, urlando di volersi togliere la vita. Il 63enne sentendo le intenzioni del figlio, trovandosi a pochi metri da lui, avrebbe iniziato a correre per fermare il ragazzo prima di compiere il gesto. Il quotidiano Il Giorno riporta che nel tentativo di evitare l’impatto sono stati entrambi travolti e uccisi. La madre presente, assistendo alla scena, si è gettata a terra disperata.

La velocità del treno ha spinto i due corpi in direzioni differenti: il corpo del ragazzo verso sud, mentre il corpo del padre è stato trovato più a nord.

Sul posto sono giunti immediatamente i Vigili del Fuoco con numerosi mezzi, due ambulanze del 118, i Carabinieri e la Polfer che ha ufficialmente aperto le indagini.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo