Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Dicembre 2022

Pubblicato il

Omicidi, Istat: 303 le vittime uccise nel 2021. 184 uomini e 119 donne

di Alice Capriotti
Lo studio riporta che sono notevolmente aumentati i casi di maschicidio, arrivando a 184, rispetto al 2020 quando se ne contavano 170
Minacce con un coltello

Oggi, 24 novembre, l’Istat ha diffuso i dati circa i femminicidi e i maschicidi avvenuti nel 2021. Secondo le stime le vittime sono salite a 139, delle quali 100 sono donne e i restanti 39 uomini. Tale numero preoccupa dal momento che non se ne parla molto. 

Lo studio inoltre prende in considerazione anche il numero degli omicidi avvenuti nel 2021 in Italia e come siano diminuiti arrivando a 303 vittime, di cui 184 uomini e 119 donne, rispetto alle 315 del 2019.  

I dati

I dati riportati dall’Istat sulle ‘Vittime di omicidio nell’anno 2021’, diffusi nella giornata di oggi, possiamo leggere: “Le vittime uccise in una relazione di coppia o in famiglia sono 139 (45,9% del totale), 39 uomini e 100 donne. Il 58,8% delle donne è vittima di un partner o ex partner (57,8% nel 2020 e 61,3% nel 2019). I minorenni sono uccisi da persone che conoscono”. 

L’istituto di ricerca continua affermando: “Nel 2021 gli omicidi risultano in lieve calo, ne sono stati commessi 303 (315 nel 2019, 286 nel 2020). In 184 casi le vittime sono uomini e in 119 sono donne. Si arresta il calo degli omicidi di donne e sono in lieve aumento quelli di uomini, che erano invece diminuiti nel 2020 (170)”. 

Il 19% sono stranieri

Infine, riporta: “È straniero il 19,1% delle vittime, dato stabile nel tempo, nella maggior parte dei casi (63,8%) uomini. Tra gli italiani i maschi sono il 60% del totale. Ancora in diminuzione gli omicidi dovuti alla criminalità organizzata: 23 nel 2021, pari al 7,6% del totale (29 nel 2019 e 19 del 2020)”.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo