Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Settembre 2020

Pubblicato il

21 aprile

Oggi il Natale di Roma: un sacrificio umano nel rito di fondazione?

di Giulia Bertotto

La fondazione di Roma celebrata il 21 aprile è stata a lungo smentita da alcuni storici, ma ora ci sono le conferme su questa data

Il Natale di Roma si celebra il 21 aprile, data della fondazione dell’antica urbe. Anticamente era chiamato Dies Romana. Questa ricorrenza celebrava la fondazione della città di Romolo nel 753 a.C. Anche se la figura di Romolo è considerata mitica, vediamo cosa c’è di vero, nelle sue evidenze storiche, in questa affascinante leggenda, con Marco Guidi, già inviato di guerra de Il Messaggero, storico ed esperto di Medio Oriente.

“Si è creduto per secoli, a causa soprattutto della storiografia tedesca, che la celebrazione del 21 aprile fosse frutto di fantasia, che fosse errata la data, che fosse quindi più tarda, che non fosse mai esistita una figura come quella di Romolo e che Roma fosse nata spontaneamente da insedimaneti e aggregati umani.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Oggi sappiamo invece una serie di cose molto diverse: iniziamo con la data. Il 21 aprile segna l’inizio dell’anno pastorale, cioè i pastori in questa data abbandonavano le pianure per recarsi sui pascoli collinari, accompagnati dal culto della dea Pale, protettrice delle greggi. Si trattava dunque di un capodanno pastorale. Questo è un forte indizio perché è chiaro che una comunità di contadini e pastori scegliesse questa data come data di fondazione della propria città.

Secondo indizio. L’evento di fondazione di Roma è di matrice etrusca, era infatti la prima città mista del mondo: c’erano latini, etruschi e sabini. Il celebre archeologo Andrea Carandini ha scavato nel foro scoprendo le tracce di una capanna di un uomo chiamato “re di Roma”, e gli esami al carbonio 14 hanno rivelato che questa scritta risale alla metà dell’VIII secolo a.C quindi perfettamente in linea con la data di fondazione. Ha poi trovato in una capanna molto vicina il tempio delle vestali cioè che coloro che custodivano il fuoco sacro. Anche questo risale alla stessa epoca.

Terzo elemento, di forte importanza: tra le prime mura di Roma, a Porta Mugonia, è stato trovato il resto di un sacrificio umano svolto secondo caratteristiche etrusche. Il corpo sacrificato di una bimba, il quale anch’esso risale alla metà ottavo secolo. Quindi la data che lo storico antico Varrone indica come data di fondazione di Roma è autentica e corroborata da diverse prove storiche. Roma nacque per una volontà precisa, in una data prescelta, sotto il potere di un re e coronata con un sacrificio”.

Foto in copertina di Adriano Di Benedetto

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento