Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Agosto 2020

Pubblicato il

Musei Civici

Musei Capitolini e Palazzo Braschi riaprono il 19 maggio, altri siti il 2 giugno

di Fabio Vergovich

Molti romani quest'anno rimarranno in città in estate. Il Campidoglio sta lavorando a un offerta culturale particolare per loro

musei capitolini
Musei Capitolini, Esedra Marco Aurelio

“Il 19 maggio a Roma riapriranno i Musei Capitolini e Palazzo Braschi, dove è in corso la mostra su Canova. Tutti gli altri musei, invece, riapriranno il 2 giugno. Saranno pronti per la Festa della Repubblica”.

Lo ha annunciato la sovrintendente capitolina, Maria Vittoria Marini Clarelli, durante una conferenza stampa sulla piattaforma Zoom, dedicata alla riapertura degli spazi culturali.

Presenti anche il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, il presidente dell’azienda speciale Palaexpo e la presidente della commissione Cultura, Eleonora Guadagno.

Musei Capitolini, il Museo più antico del mondo

I Musei Capitolini di Roma sono la galleria d’arte più antica del mondo. Aperti al pubblico nel 1734, per volontà di papa Clemente XII.

Il nucleo centrale della collezione può essere fatto risalire al 1471, quando Papa Sisto IV donò alla città una collezione di importanti bronzi provenienti dal Laterano.

Primi tre giorni solo a possessori Mic card

“I musei sono stati adeguati alla prescrizioni arrivate sulla sicurezza– ha spiegato Marini Clarelli – la prenotazione è obbligatoria. I primi tre giorni saranno dedicati solo ai possessori della Mic card”.

I Musei Capitolini saranno aperti dal 19 al 21 maggio solo per i possessori MIC previa prenotazione, dal 22 previa prenotazione per tutti (MIC inclusa). Si potrà tornare a vivere, così anche di persona, esperienze fondamentali della vita sociale e culturale per ogni cittadino.

La sovrintendente ha aggiunto che “a Palazzo Braschi è stata prorogata fino al 21 giugno la mostra su Canova”.

Pietroiusti ha dichiarato che “da martedì riaprirà anche il Palazzo delle Esposizioni, con le mostre su Gabriele Basilico e Jim Dine, che sono state prorogate”.

Prenotazione obbligatoria

“In questo momento la prenotazione obbligatoria è una tutela per i lavoratori e per gli utenti.

Nel caso in cui dovesse verificarsi un caso di positività, questo è tracciato e sarà più facile prendere le misure necessarie”, ha annunciato la sovrintendente capitolina, Maria Vittoria Marini Clarelli. 

Musei e aree archeologiche aperti dal 2/06

Seguirà a questa prima fase la ripresa delle attività dal 2 giugno nei musei dell’Ara Pacis, Mercati di Traiano, Fori Imperiali, Centrale Montemartini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Museo di Roma in Trastevere, Galleria d’Arte Moderna, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia, Museo Bilotti, Museo Barracco, Museo Napoleonico, Museo Canonica.

Museo della Repubblica romana, Casal de’ Pazzi, Museo delle Mura e nelle aree archeologiche aperte al pubblico.

Il 3 giugno aprirà anche l’Archivio Storico Capitolino

Come acquistare il biglietto nei Musei Civici

E’ obbligatorio il preacquisto da casa dei biglietti di ingresso ai musei e/o alle mostre ospitate tramite il sito www.museiincomuneroma.it (acquisto con 1€ di prevendita).

Una procedura che annullerà le code in biglietteria e ridurrà gli affollamenti nelle sale, grazie all’assegnazione di fasce orarie in cui presentarsi per entrare al museo e iniziare la visita.

Una volta completato l’acquisto sarà sufficiente stampare la ricevuta e mostrarla cartacea o digitale all’ingresso del museo scelto e/o della mostra.  

Come si svolge la visita nei Musei Civici

All’arrivo al museo, il visitatore dovrà attendere il proprio turno di ingresso e mantenere la distanza di sicurezza.

Verrà sottoposto a misurazione della temperatura tramite termoscanner e in caso di un risultato uguale o superiore ai 37.5 gradi non gli verrà consentito l’accesso.

Al termine di questa operazione, con il biglietto pre-acquistato potrà accedere nelle sedi museali senza passare dalla biglietteria, solo mostrando il biglietto sullo smartphone o stampato.

Ai varchi di accesso e nelle sale interne saranno disponibili gel disinfettanti per igienizzare le mani.

All’interno delle sale espositive sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il mantenimento della distanza di sicurezza dalle altre persone. Per evitare assembramenti o affollamenti, è stata predisposta una nuova segnaletica nel percorso di visita.  

Sarà possibile l’utilizzo dell’App – disponibile sugli store IOS e Android –  attraverso la quale si potrà acquistare e scaricare la videoguida dei Musei Capitolini. 

Festa della Musica dedicata a Ezio Bosso

“Abbiamo deciso di lavorare a una formato innovativo per la prossima Festa della musica, che sarà dedicata a Ezio Bosso”. Lo ha detto il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo.

Biblioteche comunali aperte dal 26 maggio

Il Comune di Roma “sta lavorando a un‘integrazione dell’offerta culturale ludico-ricreativa per l’estate – ha sottolineato Bergamo – con la consapevolezza che molti romani quest’anno rimarranno in città”.

Infine, “le Biblioteche di Roma riapriranno il prossimo 26 maggio“, lo ha annunciato Eleonora Guadagno, durante la conferenza stampa dedicata alla riapertura degli spazi culturali. (Mel/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento