07 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma Municipio XIII, l’accusa: copiate mozioni dell’opposizione

di Redazione

L'accusa di FdI: prima si astiene su due mozioni presentate dall'opposizione, poi ne presenta due quasi identiche

Bagarre in aula quest’oggi in Municipio XIII, durante la discussione di due mozioni presentate dall’opposizione. La prima riguardava la riconversione a verde pubblico del parco Piccolomini, la seconda lo stato del contratto integrativo dei dipendenti di Roma Capitale del settore Scolastico Educativo.

La maggioranza di centrosinistra – secondo quanto apprendiamo dal consigliere di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Andrea Saponaro – ha scelto di astenersi dal voto, non presentando su tali proposte neanche un emendamento, salvo poi presentare due mozioni quasi identiche a quelle snobbate pochi minuti prima, solamente perché provenienti dalle opposizioni.

Una volta presentate dalla maggioranza – apprendiamo ancora – le due mozioni sono state approvate nonostante le proteste dell’opposizione, le quali, comprensibilmente, hanno accusato il centrosinistra di aver svilito il dibattito pubblico e di non rispettare la funzione democratica delle opposizioni.

Andrea Saponaro, capogruppo di Fratelli d’Italia in Municipio XIII, sostiene che così non si possa “andare avanti. Non é la prima volta che la maggioranza adotta questo metodo per denigrare e minimizzare il lavoro svolto dai gruppi di opposizione, mettendone la bandierina e prendendosene il merito”.

“L’aula consiliare non é un circo, dove poter giocare con gli atti pubblici – incalza Saponaro – Piuttosto che divertirsi a rubare e a strumentalizzare i testi presentati dalle altre forze politiche, cominciassero a lavorare seriamente e si preoccupassero di scrivere degli atti con le loro mani e con la loro testa, assumendosi le proprie responsabilità e lavorando in direzione dei cittadini, senza prenderli continuamente in giro”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento