Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2022

Pubblicato il

Municipio IX, continuano gli sgomberi dei campi rom abusivi

di Redazione
Prosegue il piano per la messa in sicurezza delle periferie

Si è svolto questa mattina l'abbattimento di oltre 70 baracche abusive, situate in 5 località diverse del IX Municipio. Dopo gli sgomberi dei campi rom illegali di Via Cina e Via Dodecaneso, avvenuti la settimana scorsa, sta quindi proseguendo l'opera di riqualificazione di vaste fette del territorio. Gli interventi sono stati organizzati congiuntamente dal presidente del municipio Andrea Santoro, dal vicecapo di Gabinetto Rossella Matarazzo, e dal comandante del gruppo Eur di Polizia locale Massimo Fanelli.

Andrea Santoro, durante il sopralluogo effettuato questa mattina, ha dichiarato:  "Baracche e rifugi in lamiera sono stati abbattuti in via Giachino, accanto alla scuola Il casale, in via Ostiense, in via Quasimodo, in via Pontina e in via del Cappellaccio. Qui, nell'area golenale del Tevere, proprio accanto alla pista ciclabile, è stata sgomberata una delle più grandi baraccopoli della Capitale: almeno 50 ricoveri insistevano su una superficie di oltre 2mila mq, dove a distanza di un anno dall'ultima bonifica, sono state depositate almeno 7 tonnellate di rifiuti.

Un centinaio di senza fissa dimora fatti sgomberare dagli agenti dei gruppi IX Eur e Spe della Polizia locale, intervenuti con 10 pattuglie. Parallelamente prosegue incessante l'attività di monitoraggio del territorio e non sono stati segnalati nuovi insediamenti realizzati dai soggetti sgomberati, i quali verosimilmente hanno abbandonato definitivamente il nostro Municipio.

L'assistenza sociale promossa dalla Sala operativa sociale del Campidoglio è stata rifiutata. Nei prossimi giorni, Ama continuerà a lavorare nei luoghi degli sgomberi per rimuovere i materiali di risulta. Abbiamo ancora 13 insediamenti da smantellare e andremo avanti fino alla fine di Giugno".

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo