Beppe Grillo, comizio in piazza Montecitorio a difesa dei suoi

1

Comizio improvvisato di Beppe Grillo in piazza Montecitorio, oggi, a sostegno dei parlamentari del M5S sanzionati  per i disordini alla Camera durante il voto sulle riforme costituzionali dello scorso febbraio. «Stanno massacrando la democrazia, quell'uomo lì  – ha detto in piazza indicando Palazzo Chigi e quindi il premier Matteo Renzi – è pericolosissimo». «La gente – ha aggiunto – è arrabbiata, non sa più con chi prendersela. Reddito e lavoro, questo vuole la gente e lo Stato non esiste».

Ha rincarato la dose l'esponente dei 5 Stelle, Alessandro Di Battista: «Il gruppo del Movimento 5 Stelle ha preso complessivamente oltre 600 giorni di sanzioni disciplinari. È una decisione politica per eliminare dal Parlamento l'unica opposizione che esiste, ci vogliono fuori a tutti i costi fuori». «Il provvedimento – ha spiegato Di Battista, che ha preso 18 giorni di sanzioni – riguarda complessivamente 60 deputati del M5S, per complessivi 600 giorni, si tratta di una sanzione record».