18 Maggio 2021

Pubblicato il

Movimenti per la casa contro Piano Lupi, occupata Anagrafe

di Redazione

Ancora in protesta i Movimenti per la casa: occupazione a oltranza. Chiedono revoca art. 5. Alle 14 conferenza stampa

Non si arrestano le proteste dei Movimenti per la casa, che questa mattina hanno occupato gli Uffici dell'Anagrafe centrale a Roma, in via Petroselli. Al centro della protesta, il decreto n. 47 del 28 marzo 2014, poi convertito in legge e detto anche decreto Lupi, conosciuto come Piano Casa, con particolare attenzione rivolta all'art. 5, quello sull'allaccialmento ai servizi pubblici – acqua, luce e gas – che stabilisce infatti: "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge".

Nel corso della protesta, i Movimenti hanno consegnato un volantino in cui si legge che "da mesi in tutta Italia" è in corso la "battaglia contro una legge volta a sostenere le speculazioni e gli affaristi del mattone, attaccando chi non può garantirsi una casa nel libero mercato e si batte per politiche abitative pubbliche". L'intenzione dichiarata, è quella di chiedere, quindi, la cancellazione dell'art. 5. In un articolo apparso su abitarenellacrisi.org, infatti, si legge – come poi anche il volantino riporta – "ora è arrivato il momento di rilanciare la lotta contro questa legge discriminatoria, e definita dai più una barbarie, e di costringere il governo a cancellare l’art 5".

Intanto, in attesa della conferenza stampa annunciata per le 14, i Movimenti fanno sapere che "l’occupazione degli Uffici dell’Anagrafe di via Petroselli andrà avanti ad oltranza". 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento