01 Agosto 2021

Pubblicato il

“Misura per misura”, Shakespeare al Teatro Brancaccino di Roma

di Redazione

Il regista Valentino Villa affronta così per la prima volta un testo shakespeariano del 1604, trasformandolo in un incubo della coscienza

Il regista Valentino Villa affronta così per la prima volta un testo shakespeariano del 1604, trasformandolo in un incubo della coscienza. La vicenda si svolge a Vienna ed è ricca di temi contrapposti come la lussuria e la devozione, l’altruismo e l’egoismo, giustizia e compassione. Il Duca Vincenzo si allontana lasciando il potere nelle mani del luogotenente Angelo, reputato da tutti un uomo austero e casto, il quale aggrava le pene per le condotte morali fino a condannare a morte Claudio, un giovane gentiluomo, solo per aver messo incinta la sua fidanzata prima del matrimonio. Quando Isabella, sorella di Claudio, implora la grazia dinnanzi ad Angelo, quest’ultimo le propone un ricatto sessuale. A snodare gli intrecci della storia e ristabilire una giustizia ci penserà il Duca travestito da frate.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Fino al 13 marzo, dal giovedì al sabato h.20.00 e domenica h.17.30, in scena al Teatro Brancaccino di Roma: “Misura per misura” (Measure for Measure) una della commedie di Shakespeare meno rappresentate in Italia.

Regia: Valentino Villa

Scene: Francesco Mari

Movimenti: Marco Angelilli

Costumi: Maria Sabato

Una produzione: di Teatro Azione; con Tommaso Arati Di Maida, Daniele Bianchini, Alessandro Castiglia, Dario Guidi, Gabriele Pestilli, Adele Pani, Indri Qyteza, Francesco Rizzo, Serena Sansoni. Assistente alla regia: Maura Pisciarelli..

 

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento