Marocco: pass vaccinale obbligatorio per accedere nei luoghi al chiuso

9

Il regno del Marocco ha una popolazione che ammonta a circa 37 milioni di persone.

il 28 gennaio 2021 Sua Maestà il Re Mohammed VI aveva lanciato personalmente la prima fase della campagna nazionale di vaccinazione contro il Covid-19.

Da allora oltre 20 milioni di abitanti hanno ricevuto le prime due dosi di vaccino ( Sinopharm, Astrazeneca, Janssen, Pfizer ), altri 10 milioni una prima e quasi 800mila si sono visti inoculare la terza.

Marocco, primo paese africano per i numeri della campagna vaccinale

Numeri importanti che fanno del Marocco il primo paese in Africa sul podio della campagna vaccinale.

Dall’inizio della pandemia in Marocco sono stati registrati meno di un milione di contagi di cui circa 15mila decessi.

Percentuale bassa se si considera che la campagna vaccinale è iniziata a rilento, ossia dopo un anno dallo scoppio della pandemia.

Questo anche perché le misure severissime anti Covid imposte per obbligo di legge ai cittadini nel paese spesso non vengono rispettate (mascherina, distanziamento etc).

Dopo l’Italia anche il Marocco impone un pass vaccinale ma molto piè severo del nostro.

Marocco: Green Pass dai 12 anni in su

Malgrado la diffusione del virus mostri una evidente curva verso il basso da alcuni mesi ad oggi, è ormai ufficiale la notizia secondo la quale dal 21 ottobre 2021, in Marocco entrerà in vigore un pass vaccinale obbligatorio dai 12 anni in su.

Senza pass vaccinale gli abitanti del Marocco non potranno spostarsi tra prefetture e province, con mezzi privati ​​o pubblici. Interdetto ance l’accesso a strutture alberghiere e turistiche, ristoranti, caffè, spazi chiusi, negozi, palazzetti dello sport e hammam.

I dipendenti pubblici, i dipendenti e gli utenti delle amministrazioni saranno anch’essi obbligati a fornire la “tessera vaccinale” per l’accesso alle amministrazioni pubbliche, semipubbliche e private.

Se già oltre il 73% della popolazione ha ricevuto al seconda dose e si appresta alla terza, l’obiettivo del Regno è quello di arrivare a coprire l’80% dei residenti sul territorio.

Come funziona il certificato verde in Marocco

Le modalità per ottenere il pass vaccinale, costituito da un codice QR scaricabile dal sito marocchino che fa capo al Ministero della Sanità, si baseranno sul numero di dosi ricevute.

21 giorni di validità , in base al tipo di vaccino ricevuto, a partire dalla prima dose. Proroga fino a 6 mesi allo scadere del primo periodo previa somministrazione della seconda dose. Il rinnovo avverrà per via telematica.

Allo scadere dei 6 mesi, per ottenere un ulteriore periodo di validità, occorrerà ricevere la terza dose. Questo poiché il Comitato Scientifico Marocchino si basa sulla evidente riduzione dell’efficacia dei vaccini a partire dal sesto mese dalla prima dose.

Saranno esonerati dalla vaccinazione tutti colori che potranno dimostrare, dietro certificato medico, di non potersi vaccinare per motivi di salute .

A questa fascia di popolazione verrà rilasciato comunque il pass ma ancora non si conosce la durata di validità né se sarà necessario sottoporsi a test molecolari PCR.