17 Settembre 2021

Pubblicato il

Mario Draghi a Roma Tre, università blindata: studenti protestano

di Redazione
Il presidente Bce in visita alla terza università di Roma, il Rettore blocca la didattica insorgono gli studenti

Domani 12 novembre a partire dalle ore 9:30 il presidente Mario Draghi parteciperà a una conferenza organizzata da Banca d’Italia e Roma Tre per celebrare il “Centenario della nascita di Federico Caffè”. L’economista noto per essere stato tra i principali diffusori della dottrina keynesiana in Italia, laureatosi in Scienze Economiche a Roma nel 1936 insegnò Politica economica e finanziaria nell'Università di Messina e successivamente a Bologna.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Molti i relatori che interverranno presso il Dipartimento di Economia e Studi aziendali di via silvio D’Amico 77: introdurrà il Rettore di Roma Tre Mario Panizza che passerà la parola al Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. L’intervento di Draghi è previsto per le 15.00 all’interno del dibattito pomeridiano “La politica economica di Federico Caffè ai nostri giorni”.

Farà da cornice al convegno un clima di polemica scaturito soprattutto dalla scelta dell’Ateneo di sospendere la didattica e chiudere il Dipartimento per l’arco dell’intera giornata vietando così l’accesso agli studenti che quotidianamente vi si recano per seguire i corsi e preparare gli esami. Come si legge in una nota diffusa dal Dipartimento di Economia e Studi Aziendali risultano "sospese tutte le Attività Didattiche, lo spazio Aule dalla 1 alla 10, inclusa la Biblioteca e la Sala Studio al 3° piano, che saranno ad accesso riservato ai soli partecipanti al Convegno accreditati".

Dunque un intero Dipartimento sarà riservato allo svolgimento del convegno e le lezioni verranno annullate. Gli studenti non ci stanno e manifestano tutto il loro disappunto per questa scelta: “Saremo letteralmente sfrattati dalle nostre aule per permettere lo svolgimento di una conferenza che occuperà solamente l’Aula Magna. Si cita spesso il diritto allo studio ma è triste constatare come questo passi in secondo piano quando ci sono delle vetrine importanti a cui la nostra università non vuole rinunciare” – è quanto dichiarano alcuni rappresentanti degli Studenti di Economia e Studi Aziendali.

Domani sarà certo una giornata importante per Roma Tre, forse un po’ meno per i suoi studenti, tenuti per una volta all’assenza forzata dalla loro università.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo