Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2021

Pubblicato il

Lutto nel mondo della musica. Addio a Tommy Ramone

di Redazione
Batterista e fondatore dei Ramones, si è spento a 62 anni

E' morto ieri, venerdì 11 luglio nella sua abitazione del Queens a New York, Tommy (Erdelyi) Ramone. Tommy, affetto da una neoplasia maligna dell'albero biliare, era nato nel 1952 a Budapest ed emigrato negli Stati Uniti nel 1974, dove fondò la storica punk rock band Ramones con il ruolo di manager prima, batterista e produttore poi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Della prima formazione, era l'unico componente rimasto in vita, nel 2001 morì Joey (frontman), nel 2002 Dee Dee (basso e voce) e nel 2004 Johnny (chitarra). Con i Ramones incise tre album: Ramones (1976), Leave Home (1977) e Rocket to Russia (1977), poi nel 1978 lasciò la band, per incomprensioni con gli altri componenti date dal diverso stile di vita.

Famosa la frase di Dee Dee Ramone a proposito di Tommy: "Era fantastico per un ragazzo di ventun anni andare al supermercato a comprarsi delle patate e gli ingredienti per farsi un hamburger per cena quando io ad esempio passavo il tempo a mangiare patatine fritte e droga".

Continuò a lavorare come produttore musicale sia per i Ramones che per altri gruppi, tra cui i Talking Heads, mentre tra le più recenti attività possiamo ricordare l'album country bluegrass “Uncle Monk”, del 2006, progetto dell'omonimo duo con la sua compagna Claudia Tienan

L'annuncio della scomparsa viene dato dalle pagine ufficiali Facebook e Twitter dei Ramones: "Siamo addolorati nell'annunciare la scomparsa di Tommy Ramone (vero nome Erdelyi), il batterista originale dei Ramones, oggi 11 Luglio 2014". "Non si trattava solo di musica, con i Ramones: era un concetto. Il concetto di riportare indietro un'emozione che mancava da tempo nella musica rock, una spinta in avanti per dire qualcosa di nuovo e diverso. All'inizio sembrava solo una cosa artistica, ma in seguito mi è sembrata una cosa che piacesse a tutti." – aveva dichiatato Tommy.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo