02 Agosto 2021

Pubblicato il

Lesioni e resistenza, il vicesindaco Nieri a processo

di Redazione

E' stato riconosciuto da un agente della Squadra Mobile durante la manifestazione del 9 gennaio 2010

ACCUSE PESANTI Lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, rischierebbe grosso il vice sindaco di Roma Capitale, Luigi Nieri. Secondo quanto riferiscono Corriere della Sera e Messaggero, Nieri sarebbe stato riconosciuto da un agente della Squadra Mobile che partecipava al servizio d’ordine in occasione della manifestazione del 9 gennaio 2010, quando centri sociali, associazioni e movimenti di lotta per la casa manifestavano solidarietà alla rivolta degli immigrati di Rosarno. Nieri è a processo insieme ad altri nove imputati davanti ai giudici della V sezione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

NIERI: "VICENDA CHE FA SORRIDERE" Già nel 2011, l’attuale vicesindaco allora assessore regionale al Bilancio, commentava in un video il suo rinvio a giudizio: "Sono notevolmente sorpreso per una vicenda che, da un lato, mi fa sorridere di fronte ad accuse formulate per una manifestazione pacifica e, dall’altro, mi preoccupa. Non per la mia posizione, ma per una giustizia che processa chi difende i diritti e non chi li calpesta".

L'OPPOSIZIONE VUOLE LA SUA TESTA Intanto l'opposizione insorge e chiede le dimissioni del vice sindaco.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento