18 Aprile 2021

Pubblicato il

Lazio ai quarti. Milan fuori

di Redazione

La Lazio vince 2 - 0 a Kiev. Il Milan ne prende 3 dall'Arsenal

La Lazio vince a Kiev e stacca il biglietto per i quarti di finale di Europa League. Dopo il 2 – 2 dell'andata all'Olimpico, la squadra di Simone Inzaghi ha vinto e convinto, ottenendo una qualificazione più che meritata.

Al 9' Lazio vicina al vantaggio: Immobile viene lanciato in profondità, l'attaccante scarta il portiere ma si allarga troppo e il suo tiro viene deviato da Kadar. Il vantaggio arriva al 23'. Segna Lucas Leiva. Calcio d'angolo dalla sinistra: il cross di Luis Alberto è perfetto per Leiva, che spizza di testa e batte Boyko in uscita. Ottenuto il vantaggio, la Lazio abbassa un po' il ritmo per poi tornare a spingere verso la fine del parziale, diverse le occasioni per raddoppiare ma si va al riposo sullo 0 – 1.

Secondo tempo in controllo per i biancocelesti, che gestiscono il possesso palla ed arrivano più volte al tiro. Al 50' occasione d'oro per Patric che tutto solo al centro dell'area mette clamorosamente alto. Al 56' Luis Alberto ci prova su punizione dal limite: tiro a giro di destro e palla di un soffio sopra la traversa. La Dinamo Kiev prova a pareggiare i conti, ma la difesa laziale ha sempre la meglio.

Il raddoppio arriva al minuto 83. Ancora un calcio d'angolo calciato da Luis Alberto: Radu prolunga e de Vrij dal centro dell'area azzecca la zampata di sinistro che batte il portiere. La Lazio è ai quarti di Europa League. Domani il sorteggio per conoscere l'avversaria.

Eliminato invece il Milan di Gattuso. Che dopo lo 0 – 2 dell'andata, perde anche al ritorno. 3 – 1 per l'Arsenal il risultato finale.

Passano in vantaggio i rossoneri al 36' con un missile da 25 metri del turco Calhanoglu che brucia Ospina. Un minuto più tardi però è subito pari. Welbeck cade in area dopo un dubbio contatto con Ricardo Rodriguez. Rigore per l'Arsenal che lo stesso attaccante non sbaglia. 

Al 71' arriva il vantaggio per i padroni di casa. Clamoroso errore di Donnarumma, Xhaka trafigge il Milan da 30 metri. Brutta batosta per gli uomini di Gattuso, che abbandonano le speranze di qualificazione. Al 86' arriva anche il terzo gol per l'Arsenal: Donnarumma si riscatta dell'errore precedente con un miracolo su colpo di testa, sulla respinta c'è però Welbeck che in tap-in firma la doppietta personale 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento