24 Giugno 2021

Pubblicato il

La terra trema in tutti i Comuni romani

di Redazione

Due aerei militari hanno provocato lo sfondamento del muro del suono, erano intervenuti per un allarme bomba

Alle 13,45 circa due boati, di cui uno fortissimo, scuotono Montelibretti, Passo Corese, Monterotondo, Moricone, Monteflavio e tutti i Comuni romani. Ci sono state scene di panico. Il boato è stato avvertito anche a Viterbo e Rieti. Molta gente si è riversata nelle strade e nelle piazze dei vari paesi pensando al terremoto, poiché le esplosioni sono state cosi potenti da far tremare i muri e i vetri delle case.

I centralini delle caserme dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono stati letteralmente presi d’assalto. Secondo le prime testimonianze sembrerebbe che le esplosioni siano avvenute al passaggio di due aerei militari che hanno causato lo sfondamento del muro del suono.

Successivamente si è chiarita la dinamica dei boati che hanno intimorito le popolazioni della provincia di Roma e i bagnanti sul litorale romano. Un aereo della compagnia libanese Mea che partito da Ginevra volava verso Beirut ha ricevuto l’allarme dalla torre di controllo dell’aeroporto svizzero riguardo ad un bagaglio sospetto a bordo che non apparteneva a nessuno dei viaggiatori. Contemporaneamente dalla base militare di Grosseto partivano due caccia che si avvicinavano all’aereo di linea e lo accompagnavano all’aeroporto di Fiumicino. I passeggeri sono stati fatti scendere in maniera composta e sono state avviate le operazioni di controllo dei bagagli. La valigia sospetta in realtà non conteneva nulla di strano ed apparteneva ad un passeggero che non era riuscito ad imbarcarsi. Dopo i controlli i passeggeri sono risaliti a bordo e l’aereo è ripartito per Beirut.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento