02 Marzo 2021

Pubblicato il

“La scuola boccia Marino, l’infanzia non è un accessorio”

di Redazione

La conferenza stampa di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale per denunciare il caos scuola

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa dal titolo ‘La scuola boccia So’Marino, l’infanzia non è un accessorio’ organizzata da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale per denunciare il caos sul comparto scuola. 

“Un sindaco ‘famigliofobico’ che invece di pensare al futuro dei nostri figli si preoccupa delle unioni civili, aveva infatti promesso una ‘città a misura di bambino’ e dopo due anni il settore scolastico è completamente in tilt" – denuncia il consigliere di Roma Capitale Fabrizio Ghera, secondo cui – "Marino ha dimenticato la scuola, i nostri figli, le famiglie e il personale insegnante". 

Ghera punta il dito contro "il nuovo modello organizzativo previsto dalla Giunta" che "danneggia le lavoratrici": "E' impensabile solo immaginare che le maestre possano essere utilizzate anche come supplenti in altre classi, quindi sottoposte a un orario di servizio così pesante. Il personale fa sacrifici sugli orari ma chi ci rimette sono le famiglie" – continua Ghera, secondo cui – "il nuovo provvedimento è solo l’ultima follia in ordine di tempo targata sinistra".

Ghera, infatti, denuncia anche "l’eliminazione dei menù regionali, che la precedente amministrazione aveva invece inserito, per far spazio ai menù europei" (qui i dettagli). "I nostri figli anziché mangiare pietanze sane mangeranno cibi che poco hanno a che vedere con le corrette abitudini alimentari". Per questo Ghera annuncia la volontà di presentare un "ordine del giorno per chiedere all'Amministrazione di ripristinare la dieta mediterranea così come raccomandato dal Ministero della Salute nelle linee guida del 2010".

"Oggi abbiamo raccolto il grido di allarme delle famiglie romane preoccupate del caos che imperversa da mesi nelle scuole e nei nidi romani e che mina la sicurezza e la qualità dell’educazione dei propri figli" – dichiara Laura Marsilio, nell'annunciare l'avvio della campagna territoriale romana ‘La scuola boccia So’Marino, l’infanzia non è un accessorio’,

Una denuncia – spiegano invece Andrea De Priamo, portavoce romano, Daniele Rinaldi, capogruppo in V Municipio e Monica Picca, dirigente romano – in "tutti i Municipi e nei quartieri romani con un documento da far votare ai consigli municipali ed una petizione per le famiglie". 

Sulla questione dei menù europei, anche l'on Fabio Rampelli, capogruppo FdI-An alla Camera dei Deputati, ha presentato una interrogazione al Ministro della Salute, "perché contravvengono le linee guida nazionali sulla ristorazione scolastica".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento