24 Ottobre 2021

Pubblicato il

Disordini e tafferugli

La manifestazione dei lavoratori Alitalia e le tensioni sull’autostrada Roma-Fiumicino

di Chiara Fedeli
La protesta dei lavoratori Alitalia, iniziata verso le 10:00 di questa mattina, sta causando disagi alla circolazione da e per l'aeroporto

La Questura riferisce che non si sono verificate cariche da parte delle forze dell’ordine, contrariamente a quanto diffuso da diverse testate giornalistiche. Si registrano però tafferugli e disagi a seguito della rottura, da parte dei manifestanti, del cordone della Polizia e della successiva invasione del tratto autostradale della Roma-Fiumicino, creando forti disagi alla circolazione del traffico. Il tratto, al momento, risulta inagibile.

La protesta segue le vicende che hanno visto l’interruzione della trattativa con Ita sul contratto e sulla Cigs. La manifestazione si è svolta presso l’aeroporto di Fiumicino, ed era prevista per una durata di 4 ore (dalle ore 10:00 alle ore 14:00). I manifestanti si sono radunati dapprima nei pressi del Terminal 3, adibito alle partenze, ed erano controllati a vista dalla Polizia. L’agenzia Ansa riferisce di 500 manifestanti; secondo alcune fonti, invece, i lavoratori in protesta sarebbero diverse migliaia.

La società ha comunque messo a disposizione dei passeggeri in partenza da Roma, o in arrivo nella capitale, quattro navette che fanno la spola tra i Terminal e la carreggiata interessata dalla protesta dei manifestanti, che risulta completamente bloccata. Per chi è diretto verso la capitale, invece, l’unica strada percorribile è la via Portuense. Mezzi di trasporto alternativi sono i treni Leonardo Express per la Stazione Termini e quelli verso le stazioni Ostiense e Tiburtina, entrambe collegate con il centro tramite il servizio metropolitane.

La manifestazione

La protesta, indetta dai sindacati confederali Filt – Cgil, Fit – Cisl, Uiltrasporti – Ugl, Cub e Usb, ha l’obiettivo di focalizzare l’attenzione su alcuni punti problematici: in primis la questione licenziamenti di Alitalia e Norwegian ma anche la richiesta di un tavolo crisi permanente del settore, le vertenze aziendali del personale di terra e di volo, il rifinanziamento Fsta, la riforma del settore e sistema aeroportuale e in ultimo l’applicazione del CCNL per tutto il settore interessato.

I manifestanti, con in mano le bandiere delle organizzazioni sindacali e esposti gli striscioni di protesta, ma anche in possesso di fumogeni, hanno inizialmente sfilato lungo l’anello viario che collega i vari Terminal. Poco dopo però, una buona parte dei lavoratori Alitalia si è distaccata dal gruppo, dirigendosi verso l’autostrada Roma-Fiumicino, e ostacolandone la circolazione a chi percorreva il tratto autostradale. La Polizia è quindi intervenuta cercando di disperdere le diverse centinaia di manifestanti dalla carreggiata, che risultava completamente bloccata. Alcune persone, probabilmente col rischio di perdere il loro volo, sono scese dai veicoli a piedi per tentare di raggiungere a piedi l’aeroporto. Fortunatamente hanno incontrato la disponibilità delle navette.

Fonti: Agenzia Ansa

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo