12 Maggio 2021

Pubblicato il

La Lazio sfata il tabù San Siro in campionato: Milan sconfitto 1-2

di Redazione

Gli uomini di Inzaghi battono il Milan di misura dopo una partita rognosa. Continua la crisi dei rossoneri

Milan e Lazio si affronteranno a San Siro per trovare continuità. Ai rossoneri servono altri punti dopo la vittoria casalinga contro la SPAL di Giovedì sera. Inzaghi vuole il terzo successo di fila che manderebbe la Lazio al quarto posto. Pioli Deve rinunciare a Suso per problemi fisici. Inzaghi schiera il solito 3-5-2 con i soliti interpreti ad eccezione di Bastos, che ha vinto il ballottaggio contro Patric e Luiz Felipe. Immobile e Correa rappresentano l’attacco dei biancocelesti.

LA CRONACA

La squadra di Pioli parte meglio: al 4’ Calhanoglu crossa teso, Strakosha non esce e Milinkovic mette in calcio d’angolo da difensore. Subito dopo, Lulic recupera palla persa da Paqueta’, serve Immobile che però non riesce a battere Donnarumma. Al 7’ Strakosha regala palla a Castillejo, lo spagnolo serve Piatek che calcia a botta sicura: Acerbi è bravissimo ad intercettare e a mettere in corner. Gioca bene il Milan, il pressing alto e il giro palla con gli uomini di qualità impensieriscono gli aquilotti. Al 21’ Paqueta’ si divora un gol a tu per tu con Strakosha. Al 22’ Luis Alberto serve alla perfezione Immobile, confermando la straordinaria chimica tra i due: il tiro finisce sulla traversa. Tre minuti dopo, Lazzari serve un cross perfetto per Immobile che di testa supera Donnarumma.

Il vantaggio degli ospiti dura poco: Krunic mette al centro per Piatek che calcia addosso a Bastos che di petto sorprende il suo portiere. I rossoneri devono però fare a meno di Castillejo: lo spagnolo esce per motivi fisici, al suo posto Rebic. L’ex Francoforte sfiora subito il gol di testa ma poteva fare molto meglio. Al 39’ Calhanoglu sfiora il gol da calcio d’angolo: Strakosha salva sulla linea di porta. Il primo tempo finisce in parità, risultato parziale giusto.

Inizia il secondo tempo. Lazio che prova a proporre gioco e Milan che gioca sulle ripartenze e fa densità in mezzo al campo. Hernandez calcia ma il tiro del francese è alto. Al 54’ Pioli cambia Paqueta’ per Leao. Altra punta quindi per i rossoneri. Al 58’ Romagnoli ci prova staccando di testa da un calcio d’angolo. Al 60’ Inzaghi cambia Immobile (non al 100% a discapito della grande prestazione) e Milinkovic (non straordinario) per Caicedo e Parolo. Al 63’ Lazzari viene servito ed entra ina rea di rigore: subisce una spinta da Hernandez ma per Calvarese non c’è nulla. Sul ribaltamento di fronte, Calhanoglu si guadagna un ottimo calcio di punizione che viene parato da Strakosha. La partita è equilibrata. Al 76’ Luis Alberto tira da posizione defilata e Donnarumma manda in angolo. Il calcio d’angolo battuto dallo spagnolo ex Liverpool è pericoloso; Donnarumma non esce bene, la palla arriva ad Acerbi che calcia ma il portiere classe 1999 è bravo a rimediare. Caicedo, durante la mischia accusa un dolore alla spalla ed è costretto ad uscire: al suo posto Cataldi con conseguente cambio di modulo. Minuto 84: Luis Alberto serve alla perfezione Correa che davanti a Donnarumma è freddo a piazzarla sulla sua destra. Pioli risponde inserendo Bonaventura al posto di Rade Krunic. Dopo 5 minuti di recupero, Calvarese fischia la fine. La Lazio espugna San Siro (milanista) dopo 30 anni e raggiunge Cagliari e Atalanta al quarto posto.

 

Milan – Lazio 1-2 (25' Immobile, 28' Bastos AG, 84' Correa)

Serie A TIM 2019-2020 – 11ª giornata

Stadio Giuseppe Mezza di Milano – domenica 3 novembre 2019, ore 20:45

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Theo Hernandez; Paquetá (dal 53' Leao), Bennacer, Krunic (dall'86' Bonaventura); Castillejo (dal 35' Rebic), Piatek, Calhanoglu. A disp.: Reina, A. Donnarumma, Caldara, Gabbia, Conti, Rodriguez, Biglia, Kessié, Borini. All.: Stefano Pioli

 

INDISPONIBILI: Musacchio, Suso
SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Calhanoglu 

 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic (dal 60' Parolo), Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile (dal 60' Caicedo, dall'82' Cataldi). A disp.: Guerrieri, Alia, Patric, Vavro, Luiz Felipe, Marusic, Lukaku, Jony, Berisha, Adekanye. All.: Simone Inzaghi.

INDISPONIBILI: Proto
SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Acerbi

ARBITRO: Calvarese (sez. Teramo)
ASSISTENTI: Costanzo e Alassio 
IV UOMO: Sacchi
VAR: Manganiello
AVAR: Paganessi 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento