Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2020

Pubblicato il

L’infettivologo Galli: “Se non stiamo a casa non ne usciremo neppure tra mesi”

di Redazione

"ogni singolo caso ne infetta altri due, due e mezzo...bisogna stare a casa"

"Serve l'inasprimento delle sanzioni, il concetto è che bisogna stare a casa. Perché ci può aiutare ad uscire dai guai. E' quindi opportuno mettere in atto ulteriori misure di contenimento". Lo ha affermato Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, a Omnibus su La 7.

"Ieri è uscito un importante lavoro su 'The Lancet' che dice che quando abbiamo una infezione che determina che ogni singolo caso ne infetta altri due, due e mezzo – ha aggiunto  – se non identifichiamo e non mettiamo in quarantena il 70% dei contatti non abbiamo nessuna chance di liberarcene entro tre mesi. E' una sintesi precisa della situazione italiana. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche: 

Roma: varchi Ztl centro storico disattivi per permettere spostamenti necessari

Il virus è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, avrà una fine

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento