16 Giugno 2021

Pubblicato il

L’infettivologo Galli: “Se non stiamo a casa non ne usciremo neppure tra mesi”

di Redazione

"ogni singolo caso ne infetta altri due, due e mezzo...bisogna stare a casa"

"Serve l'inasprimento delle sanzioni, il concetto è che bisogna stare a casa. Perché ci può aiutare ad uscire dai guai. E' quindi opportuno mettere in atto ulteriori misure di contenimento". Lo ha affermato Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, a Omnibus su La 7.

"Ieri è uscito un importante lavoro su 'The Lancet' che dice che quando abbiamo una infezione che determina che ogni singolo caso ne infetta altri due, due e mezzo – ha aggiunto  – se non identifichiamo e non mettiamo in quarantena il 70% dei contatti non abbiamo nessuna chance di liberarcene entro tre mesi. E' una sintesi precisa della situazione italiana. 

Leggi anche: 

Roma: varchi Ztl centro storico disattivi per permettere spostamenti necessari

Il virus è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, avrà una fine

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento