L’Idi finisce all’asta, buco di 600 milioni di euro

1

Finiscono all'asta le strutture romane dell'IDI, Istituto Dermopatico dell’Immacolata, di proprietà della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione.

La storia dell’IDI non è delle più felici: l'istituto venne commissariato già 3 anni fa a causa di un maxibuco finanziario da 600 milioni di euro, per il quale un anno fa fu arrestato anche padre Franco Decaminada, ex consigliere delegato dell'istituto.

Ad essere messi all’asta, quindi, già dal 12 aprile, sono i plessi ospedalieri Villa Paola e San Carlo e le residenze assistenziali Villa Santa Margherita e Il Pigneto. I possibili acquirenti possono presentare domanda fino al 12 maggio.