15 Maggio 2021

Pubblicato il

Isole della Grecia: cosa vedere?

di Redazione

Se c’è un luogo sinonimo di grazia nel Mediterraneo, questo non può che essere relativo agli arcipelaghi ellenici

Se c’è un luogo sinonimo di grazia nel Mediterraneo, questo non può che essere relativo agli arcipelaghi ellenici: le isole della Grecia sono infatti un meraviglioso angolo di paradiso terrestre, da scoprire e riscoprire anche al di fuori dell’alta stagione. Ma cosa vedere?

Cominciamo da Santorini. Un’isola semplicemente meravigliosa, la cui principale bellezza è… la sua attrazione diffusa. È sufficiente guardarsi intorno, soprattutto al tramonto, per poter godere di incredibili memorie da portare sempre con sé. In ogni caso, non perdetevi le spettacolari rovine minoiche di Akrotiri o le spiagge, alcune delle quali hanno sabbia rossastra.

Passiamo poi per Milo. Tutti conoscono probabilmente la Venere di Milo (che si trova al Louvre dal XIX secolo), ma fino a poco tempo fa, pochissimi avevano sentito parlare di Milo, o Milos, l'isola vulcanica che dispone di una settantina di spiagge molto varie, rappresentando forse la costa più eterogenea di tutte le isole greche. Con il passare degli anni, Milo è tuttavia diventata meta sempre più celebrata: le scogliere ondulate di Sarakiniko, le nuotate a Papafragas, le piccole case di barche incuneate tra roccia e mare, sono solamente uno dei tanti biglietti da visita che potreste cercare di cogliere a piene mani durante un viaggio in questo territorio.

Naturalmente, una breve panoramica delle migliori isole greche non può non citare Mykonos, una meta di grandissimo fascino bohemien, ricca di divertimento. Hotel, ristoranti alla moda, bar sulla spiaggia e tanti vip, sono solamente una piccola parte di ciò che sarà possibile trovare nelle sue coste.

Sbarchiamo poi a Cefalonia, più volte citata in diverse opere che hanno parlato della Seconda Guerra Mondiale (basti pensare al Mandolino del capitano Corelli). Lo scenario di questa isola è ancora oggi all'altezza delle aspettative: la spiaggia di Myrtos, bianca come il latte, la spiaggia di Horgota, e le altezze vertiginose del Monte Ainos, un parco nazionale dove vagano cervi e cavalli selvaggi, sono solamente una piccola parte del paesaggio che è possibile vivere e ammirare a Cefalonia.

Concludiamo infine con Corfù, un territorio cosmopolita, affascinante, crocevia di influenze coloniali veneziane, inglesi e francesi. Le serate qui possono iniziare con un cocktail sul Liston (un colonnato modellato su rue de Rivoli a Parigi), seguito da una cena al Corfu Sailing Club, affacciato su una fortezza illuminata. Con i suoi villaggi pastello, gli uliveti e le grandi case padronali, il resto dell'isola ricorda la Toscana, ma con spiagge che non hanno niente da invidiare ai migliori del mondo. Se poi amate dei set fotografici da urlo, allora potete potete noleggiare una barca e dirigervi verso Nissaki, Agios Stefanos o Kerasia. Oppure, potete avventurarsi nell'entroterra verso Ambelonas, un'incantevole cantina, ristorante e scuola di cucina specializzata in piatti a base di corfiot, come i calamari con mousse di ceci e curcuma e gelatina di petali di rosa.

Insomma, tante opportunità per poter personalizzare la vostra estate in maniera unica e inimitabile, alla scoperta e alla riscoperta di un territorio magico, con una storia millenaria, ma che guarda con identica fiducia, passione e ottimismo al prossimo futuro!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento