17 Settembre 2021

Pubblicato il

Insulti omofobi da un esponente della direzione romana Pd

di Redazione
Vittima degli insulti il consigliere capitolino Alessandro Onorato, capogruppo Lista Marchini in Campidoglio

“Oltre ad essere gay sei anche di altri insulti schifosi”. Un attacco di omofobia in piena regola? Un atto di bullismo? Classificarlo, risulta difficile: forse è solo un gesto impulsivo, ma l’insulto c'è ed è palese.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La frase, messa nero su bianco, porta la firma di Silvano Rapi, “autorevole membro della direzione romana del PD, candidato alle ultime amministrative al Consiglio del IX Municipio nella Lista Civica Marino”, nonché candidato tra le fila del PD nel 2008, nell'ex Municipio XII (attuale IX) – come ben spiega sul suo profilo Facebook il capogruppo in Campidoglio della Lista Marchini Alessandro Onorato.

Cosa c’entra un consigliere di Roma Capitale della Lista Marchini con Silvano Rapi? Ebbene, a pubblicare il contenuto della mail recante l’insulto a lui indirizzato, è stato proprio Alessandro Onorato. ‘Cari amici – scrive sul suo profilo Facebook – leggete un po' che cosa mi scrive (…)’. Ed ecco presto svelato il contenuto della mail: ‘Alessandro, ti piace gettare merda sugli altri? Almeno aspetta un po' prima di farlo e informati meglio, altrimenti la merda ti torna addosso, forse ti piace mangiarla? Oltre ad essere gay sei anche di altri gusti schifosi. Vergognati’.

Ma cosa mai giustificherà tanto livore? Le parole di Rapi giungono in risposta ad una newsletter – come reca l’oggetto della mail – inviata da Onorato ai suoi contatti, nei quali evidentemente figura anche Rapi. Abbiamo contattato Alessandro Onorato telefonicamente, e ci ha spiegato che nella mail si faceva un punto sulla situazione che ha visto il sindaco Marino incriminato per non aver pagato le multe legate a dei presunti permessi scaduti per la Ztl. Onorato, quindi, invitava il sindaco a rispettare la legalità e a pagare queste multe. Di tutta risposta, Rapi, ha pensato bene di rivolgersi così al consigliere capitolino.

In pochi minuti, il popolo di Facebook ha mostrato solidarietà al consigliere Onorato. Nei commenti, è stata anche messa in evidenza una contraddizione: Rapi, infatti, non solo dà per scontati gli orientamenti sessuali del consigliere Onorato, ma li giudica evidentemente abietti. Come si giustificherà Rapi davanti al suo (potenziale) elettorato, nonché davanti ai suoi colleghi municipali e capitolini, quegli stessi esponenti del centrosinistra romano che, pur non riuscendo a calendarizzare una delibera sulle unioni civili, fanno proprio dei diritti agli omosessuali il loro cavallo di battaglia? 

Rapi, per utilizzare un termine della sua mail: che figura di…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo